Home > Guida
Aumenta la dimensione del testoRiduci la dimensione del testoCondividiMailAggiungi questo articolo a FacebookAggiungi questo articolo a TwitterAggiungi questo articolo a LinkedinAggiungi questo articolo a Google+

Guida al sito

Storia

Il primo sito del Ministero degli Affari Esteri (oggi Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) è nato nel 1996. Da allora, per rispondere adeguatamente alle esigenze dell’utenza, si sono susseguite ben sette diverse edizioni.

L'attuale progetto nasce dall’esigenza di disporre un vero e proprio portale, inteso come principale punto di accesso all’informazione ed ai servizi offerti dal MAECI e dalla sua rete diplomatico-consolare.
Un portale che, insieme agli oltre 300 siti delle Ambasciate, Consolati ed Istituti di Cultura, e ai vari siti collegati (“Cooperazione allo Sviluppo”, “Dove siamo nel mondo”, ecc.), mira ad avvicinare i cittadini alla politica estera, illustrando e facilitando l’accesso dell’utenza ai servizi forniti dal network “MAENET”, con una navigazione resa agevole e intuitiva anche grazie ad un’accurata revisione dei contenuti, con specifiche sezioni dedicate e rubriche di approfondimento sulle numerose e variegate attività che il MAE realizza in Italia e all’estero.
Grande attenzione viene poi assegnata al tema dell’accessibilita’ per i diversamente abili, nel pieno rispetto, quindi della normativa vigente, cosi’ come, in prospettiva, agli adempimenti derivanti dall’entrata in vigore del Codice dell’Amministrazione digitale.
Il portale non rappresenta “un prodotto finito”, essendo stato concepito come una struttura flessibile, in grado di arricchirsi sempre piu’ di contenuti e di recepire ulteriori innovazioni nel tempo.


Progettazione, redazione e aggiornamento

Progettazione dei contenuti, redazione e aggiornamento del portale sono a cura della redazione multimediale del Servizio per la Stampa e la Comunicazione Istituzionale del Ministero degli affari esteri e della Cooperazione Internazionale. I testi sono stati realizzati con il contributo fondamentale di tutte le Direzioni generali e Servizi.

La redazione del portale


ANSA

Questo sito è stato realizzato anche grazie alla collaborazione dell’Ansa.

L’archivio fotografico attinge principalmente al vasto archivio fotografico dell’Agenzia.


Grafica

La grafica del nuovo portale è stata radicalmente rivoluzionata per consentire un approccio diretto ed intuitivo alle varie sezioni del sito senza rinunciare alla componente estetica. Colori, testi, immagini e fotografie delineano una connotazione istituzionale e nel contempo innovativa senza penalizzare l’accessibilita’ dei contenuti da parte dagli utenti diversamente abili.


Contenuti

L’ingente mole di informazioni presenti nel portale è stata riorganizzata per argomenti, aggiornata e resa fruibile in modo da rendere l’accesso più intuitivo e diretto. Per agevolare la consultazione  sono stati previsti degli strumenti di ricerca che permettono di visualizzare rapidamente la sezione o l’argomento di interesse.

Il sito è tradotto in inglese e in arabo per estendere i servizi a un’utenza sempre più ampia, oltre a far conoscere l’Italia, la sua cultura, la sua azione di cooperazione e tutte le attività promosse dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dalla rete diplomatico-consolare nel mondo.


Aspetti tecnici

Il portale è stato realizzato utilizzando lo strumento di Web Content Management, Microsoft CMS, che si basa su tecnologia .NET ed utilizza come Database Microsoft SqlServer 2000.

Questa soluzione consente ai redattori di utilizzare strumenti molto semplici per la creazione, la redazione e la pubblicazione di contenuti accessibili in pieno rispetto delle policy di sicurezza del Ministero.

Software utilizzati: Microsoft CMS, Microsoft SqlServer 2000, Microsoft Visual Studio.NET 2003, Microsoft Office, Adobe Photoshop, Adobe Acrobat Reader.


Accessibilità

Il Portale MAECI è stato realizzato, sia per quanto concerne le scelte strutturali che per quanto riguarda l’approccio metodologico, avendo come punto di riferimento la normativa vigente ed in particolare la Legge n. 4 del 2004 (Legge Stanca), volta a favorire l’accesso dei soggetti diversamente abili agli strumenti informatici.

Si è tenuto conto dei principi suggeriti dal World Wide Web Consortium, che scaturiscono dal suo costante impegno di ricerca, e dei criteri stabiliti dalla Web Accessibility Iniziative, che, sempre nell’ambito del W3C, suggerisce le regole da seguire in merito alle tematiche sull’accessibilità dei contenuti e sulla disabilità. Gli standard e le metodologie indicate dal consorzio W3C e dall’iniziativa WAI costituiscono la base del progetto.

Il Ministero ha inoltre aderito al monitoraggio del CNIPA per la verifica sui siti della Pubblica Amministrazione dei requisiti tecnici e diversi livelli di accessibilità agli strumenti informatici.


Mobile

Il sito www.esteri.it è stato implementato in conformità ai requisiti di accessibilità della legge Stanca. Supporta,inoltre lo standard XHTML 1.0 Strict. Queste caratteristiche consentono la fruizione dell'intero sito del Ministero da tutti i dispositivi mobili.

Tuttavia questi dispositivi, a causa dei loro limiti fisici (dimensioni dello schermo), delle loro dipendenze dalle tecnologie di comunicazione (GSM, GPRS, UMTS) e dai browser supportati, potrebbero non essere adatti alla fruizione del sito integrale per le implicazioni derivanti dalla velocità di accesso, dai costi di fruizione derivanti e dalla inadeguatezza del software presente sul dispositivo. Inoltre, tipicamente, l'utente che accede da dispositivo mobile ha delle esigenze di fruizione limitate.


Sezioni interne

Le sezioni interne del sito si articolano in sei aree principali, sempre direttamente accessibili dal menù di navigazione orizzontale.

Il Ministero è la sezione che illustra le attività che si svolgono al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), come arrivarci, dove ha sede, com'è articolato.
Conoscerne la storia e la struttura, il Circolo, le Associazioni e visitare virtualmente i luoghi dove nasce la politica estera italiana: il Palazzo della Farnesina e Villa Madama.
Un viaggio che attraversa ogni aspetto del MAECI, utile per avere un idea completa della sua funzione.

Nell'ambito di questa sezione è presente l'area relativa ai servizi per i cittadini e le imprese, che fornisce informazioni per le pratiche di visto e soggiorno, le possibilità di studio e lavoro in italia ed all'estero e le opportunità di business per le imprese.

Infine, chiunque abbia necessità di mettersi in contatto con le Rappresentanze Diplomatiche italiane all'estero, troverà numeri di telefono, fax ed e-mail delle diverse Ambasciate, dei Consolati, delle Rappresentanze permanenti, degli Istituti di Cultura e degli uffici degli addetti scientifici nel mondo.

L'Unione Europea contiene utili informazioni sul ruolo svolto dal nostro Paese all’interno della Unione Europea e ripercorre il cammino che ha portato dai Trattati di Roma alla Convenzione europea, passando per l'apertura ai nuovi membri ed approdando alle politiche comuni e alla Conferenza Intergovernativa.

La sezione contiene inoltre una serie di schede dettagliate sui rispettivi Paesi membri e quelli che si sono candidati all’ingresso nell’Unione.
Infine un’ampia sezione e’ dedicata alle politiche comuni, alla Riforma dei Trattati e ai Programmi di Cooperazione europea.

La sezione dedicata alla Politica Estera è organizzata in diverse aree tematiche.

La sezione dei Temi Geografici comprende le 5 aree geografiche (Asia e Antartide; Africa; Americhe; Europa; Mediterraneo e Medioriente) ed intende fornire un quadro generale dell'attività svolta in queste regioni, corredato di alcuni approfondimenti sulle tematiche peculiari di ciascuna, attraverso link ad accordi, intese, organizzazioni operanti in loco e progetti in corso di svolgimento.

La sezione dei Temi Globali comprende i temi di principale attualità del panorama internazionale (Ambiente, Diritti Umani, Disarmo, Energia, Lotta al Terrorismo) mentre quella relativa alle "Organizzazioni Internazionali" descrive le organizzazioni intergovernative che conducono attività che spaziano dalle questioni politico-militari a quelle economiche-finanziarie, dallo sviluppo sociale al settore umanitario, ecc.

La sezione della Cooperazione allo Sviluppo tratta le attività e le competenze della corrispondente Direzione Generale.

Segue una sezione Cultura che riassume le attività di promozione della cultura italiana nel mondo, ed una sezione Economia che tratta temi relativi alla coperazione economico-finanziaria.

La sezione Benvenuti in Italia contiene informazioni utili a coloro che intendono venire in Italia per turismo, lavoro, investimenti, e ragioni di studio. E' un quadro generale del nostro paese dal punto di vista storico-culturale, geografico e istituzionale.

La sezione Italiani nel Mondo intende offrire ai circa 4 milioni di connazionali residenti all’estero uno strumento di rapida e semplice consultazione, organizzato in otto voci nelle quali sono state suddivise le attività che il Ministero degli Affari Esteri e la rete diplomatico consolare svolgono in favore delle collettività italiane nel mondo.

La sezione Stampa, dedicata ai giornalisti e a tutti gli operatori dell’informazione, contiene una selezione di siti di quotidiani italiani a diffusione nazionale e una raccolta di articoli apparsi sui quotidiani italiani, contenenti principalmente riferimenti all'attività del Ministero e alla politica internazionale, ma anche ai piu' rilevanti temi di politica interna e di economia.

Hosting

Servizio per l'Informatica, le Comunicazioni e la Cifra

Responsabile: Marco Gentile


ultima modifica: 29/08/2014

2014 Copyright Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - note legali - privacy - redazione sito esteriW3C XHTML 1.0 - W3C Css