Home > Politica Estera > Organizzazioni Internazionali > ONU
Aumenta la dimensione del testoRiduci la dimensione del testoCondividiMailAggiungi questo articolo a FacebookAggiungi questo articolo a TwitterAggiungi questo articolo a LinkedinAggiungi questo articolo a Google+

L’azione dell’Italia alle Nazioni Unite. Pace e Sicurezza

L’Italia è impegnata a difendere i sui interessi globali di politica estera partecipando ai processi intergovernativi nelle Nazioni Unite (ONU). Il confronto e l’interazione con gli altri paesi su pace e sicurezza internazionale, sviluppo sostenibile, difesa e promozione dei diritti umani e la partecipazione ai processi decisionali dell’ONU costituiscono una componente centrale dall’azione di politica estera.

L’Italia è membro dell’ONU dal 14 dicembre 1955. E’ stata eletta 6 volte in Consiglio di Sicurezza (l’ultimo mandato biennale si è chiuso alla fine del 2008) e 7 volte nel Consiglio Economico e Sociale, di cui è attualmente membro. L’Italia è stata inoltre rieletta per un secondo mandato nel Consiglio Diritti Umani, istituito nel 2006.

Nel 2011, il contributo italiano al bilancio ordinario dell’Organizzazione è stato di 117,4 milioni di dollari, pari al 4,9% del totale (sesto contribuente su 193 paesi e quarto tra i Paesi europei). L’Italia finanzia inoltre con circa 14 milioni di dollari il bilancio dei Tribunali Internazionali.

ultima modifica: 08/04/2013

2013 Copyright Ministero Affari Esteri - note legali - privacy - redazione sito esteriW3C XHTML 1.0 - W3C Css