Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

La Cooperazione allo Sviluppo

 

La Cooperazione allo Sviluppo

Contributo d’emergenza italiano ad OIM per l’assistenza umanitaria degli sfollati in Somalia"Ho disposto, tramite la Cooperazione italiana, un finanziamento di un milione di euro a favore dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni per rispondere all’aggravarsi della crisi umanitaria in Somalia,...
ENI CBC Bacino del Mare Mediterraneo 2014-2020ENI CBC Bacino del Mare Mediterraneo 2014-2020Il prossimo 14 luglio, L’Autorità di gestione del programma UE di cooperazione transfrontaliera “ENI CBC Bacino del Mare Mediterraneo 2014-2020” presenterà nella Sala...
Alfano all’AICS: incontro con il direttore Frigenti"La Cooperazione italiana non è più la “sommatoria” di singoli soggetti di cooperazione. Oggi siamo un “Sistema Italiano di cooperazione” e dobbiamo affrontare i grandi temi e le grandi sfide connesse...
Contributo d’emergenza italiano ad UNHCR per l’assistenza umanitaria dei rifugiati congolesi in Angola“Abbiamo disposto, tramite la Cooperazione Italiana, un finanziamento di 300.000 euro a favore di UNHCR per rispondere alla drammatica emergenza umanitaria nella Regione del Kasai, nella Repubblica Democratica...
ultimi aggiornamenti

 

Vai al sito della Cooperazione allo Sviluppo

 

La cooperazione allo sviluppo, quale parte integrante della politica estera del nostro Paese, si fonda su due basi prioritarie. La prima è l’esigenza solidaristica di garantire a tutti gli abitanti del pianeta la tutela della vita e della dignità umana. La seconda vede nella cooperazione il metodo per instaurare, migliorare e consolidare le relazioni tra i diversi Paesi e le diverse comunità. Questo scambio tra pari, oltre che far crescere la conoscenza reciproca necessaria a comprendere le reali necessità delle comunità locali destinatarie degli interventi, favorisce relazioni finalizzate ad una crescita economica, ma soprattutto sociale ed umana, rispettosa dell’ambiente e delle diverse culture e che sappia tutelare i beni comuni come acqua, cibo ed energia, così da assicurare la crescita del benessere delle popolazioni e perseguire la pace tra i popoli.

La politica italiana di cooperazione allo sviluppo si propone inoltre il perseguimento di questi obiettivi unitamente alla diplomazia economica, culturale e di sicurezza, consolidando il ruolo e l’immagine del nostro Paese nel mondo.

Per maggiori approfondimenti si rinvia al sito della Cooperazione.

 

 

 

 


124