Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Alfano: “magistrati e procuratori afghani a lezione di anticorruzione in Italia”

Data:

19/05/2017


Alfano: “magistrati e procuratori afghani a lezione di anticorruzione in Italia”

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano: "inizia oggi, a Roma, un corso di formazione per magistrati e procuratori afghani in materia di lotta alla corruzione, organizzato dalla LUISS - Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli-, con il contributo della Farnesina e in collaborazione con l’Autorità Nazionale Anticorruzione.

L’attività formativa, promossa attivamente dal MAECI, intende rafforzare le capacità delle autorità giudiziarie e di polizia dell’Afghanistan nel combattere il fenomeno della corruzione nel Paese, che costituisce una delle massime priorità dell’azione del Governo di Kabul e fa seguito alle linee di cooperazione previste dalla Commissione Mista Italia-Afghanistan riunitasi a Kabul nell’aprile 2016”.

L’iniziativa di capacity building, che durerà fino al 31 maggio e si svolgerà presso la LUISS School of Law e l’ANAC, sarà focalizzata sull’analisi degli strumenti di prevenzione e repressione della corruzione e strutturata in una serie di seminari di approfondimento e condivisione di buone prassi. Sono previsti incontri presso la Guardia di Finanza, il Ministero della Giustizia, la Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e la Direzione Nazionale Antimafia.

Degli 11 giudici partecipanti al corso 4 sono donne, di cui 2 provenienti dalla provincia di Herat, a testimonianza dell’ormai consolidato impegno italiano nel settore gender e in tale area del Paese.


24790