Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Il Ministro

 

Messaggio di cordoglio del Ministro Gentiloni al Ministro degli esteri federale tedesco Frank-Walter SteinmeierCaro Frank-Walter, è con profonda tristezza che ho appreso la tragica notizia della sparatoria nel centro commerciale di Monaco di Baviera che è costata la vita a cittadini innocenti. In queste ore di grande...
NOTA DI ACCREDITAMENTO - Presentazione del nuovo Sistema Italiano di Cooperazione allo Sviluppo (Farnesina, 27 luglio 2016)Mercoledì 27 luglio, alle ore 10.00, avrà luogo alla Farnesina la presentazione del nuovo Sistema Italiano di Cooperazione allo Sviluppo. L’evento, che sarà aperto dal Ministro degli Affari Esteri e della...
Albania. Approvata riforma Giustizia all’unanimità. Gentiloni: soddisfazione dell’Italia per rafforzamento Stato di diritto, continuare con riforme e integrazione europea“Sono molto soddisfatto per l’approvazione da parte del Parlamento dell’Albania la notte scorsa, all’unanimità, della riforma della Giustizia. E’ un nuovo “salto di qualità” nel rafforzamento dello...
Libia: colloquio del Ministro Gentiloni con il Ministro degli Esteri libico Mohamed Taher SialaIl Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha avuto oggi a Washington un colloquio con il Ministro degli Esteri del governo libico Mohamed Taher Siala a margine della riunione...
ultimi aggiornamenti

Paolo Gentiloni

Deputato in Parlamento, eletto a Roma, già membro della Commissione Esteri e Presidente della sezione Italia-Stati Uniti dell’Unione Interparlamentare.

E’ componente della Direzione Nazionale del Partito Democratico. 
Laureato in Scienze Politiche, giornalista professionista.

Negli anni Novanta ha lavorato al Comune di Roma come portavoce del Sindaco e Assessore al Giubileo e ai rapporti internazionali. E’ stato coordinatore della campagna dell’Ulivo per le elezioni politiche del 2001.

Eletto in Parlamento dal 2001, è stato Presidente della Commissione Bicamerale di Vigilanza sulla Rai (2005-2006) e Ministro delle Comunicazioni nel secondo Governo Prodi (2006-2008).

Ha fatto parte del Comitato dei 45 fondatori del Pd nel 2007.

 

 

 


1586