Direzione generale per gli affari politici e di sicurezza

 

Direttore Generale
Luca Giansanti

Vice Direttore Generale/Direttore Centrale per la sicurezza, il disarmo e la non proliferazione
Giovanni Brauzzi

Vice Direttore Generale/Direttore Centrale per le Nazioni Unite e i diritti umani
Michele Baiano

Vice Direttore Generale/Direttore Centrale per i Paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente
Giuseppe Perrone


Telefono 06 3691 2174
Fax 06 3691 4230

Ufficio I - Sistema delle Nazioni Unite e processo di riforma dei suoi organi, operazioni per il mantenimento della pace e diplomazia preventiva.
Definizione della politica italiana nei confronti del sistema delle Nazioni Unite; definizione delle politiche di bilancio e di gestione delle organizzazioni del sistema NU; coordinamento dell’azione italiana in Assemblea Generale e in Consiglio di sicurezza. Rapporti con il Segretariato ONU; processi di riforma del sistema Nazioni Unite e dei suoi organi principali (riforma CdS, Rivitalizzazione Assemblea Generale, System Wide Coherence); gruppi di lavoro Nazioni Unite in ambito UE; Tribunali Internazionali: rapporti con il Consiglio di Sicurezza e profilo politico delle questioni trattate, questioni amministrative e di bilancio, sostegno alle candidature italiane; operazioni di mantenimento della pace, diplomazia preventiva e peace-building in ambito Nazioni Unite; candidature italiane elettive agli organi societari e sostegno alle candidature italiane per le posizioni apicali nel Segretariato. Istituzioni delle Nazioni Unite basate in Italia con particolare riferimento allo Staff College delle Nazioni Unite e alla Base Logistica di Brindisi (UNLB); pagamento dei contributi obbligatori al Bilancio Regolare, delle missioni di pace e degli organismi giuridici internazionali.

Ufficio II - Promozione dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario, Consiglio d’Europa.
Coordinamento in materia di diritti umani; gruppi di lavoro UE in materia di diritti umani; rapporti con enti, organizzazioni e organismi internazionali preposti alla tutela dei diritti umani nei loro vari aspetti; questioni sociali in ambito Assemblea Generale ed ECOSOC; questioni di diritto internazionale umanitario e relativi rapporti con il Comitato e la Federazione internazionale della Croce Rossa; Consiglio d’Europa.

Ufficio III - Agenda politica del G8 e cooperazione internazionale contro le minacce globali, inclusi il terrorismo, la droga e la criminalità organizzata.
Agenda politica del Vertice G8 e delle riunioni dei Ministri degli esteri e dei direttori politici; cooperazione internazionale nella lotta al terrorismo, alla criminalità organizzata, alla corruzione, al traffico illecito di sostanze stupefacenti, in ambito ONU, UE (PESC), G8, e in altri fori multilaterali specializzati (Gruppo di Dublino, Patto di Parigi); Comitato di sicurezza finanziaria (CSF).

Ufficio IV - Alleanza Atlantica, sicurezza internazionale, tematiche strategiche e politico-militari.
Attività dell’Alleanza atlantica e partecipazione italiana all’Organizzazione; problematiche strategiche di sicurezza e tematiche di politica militare, con particolare riguardo a quelle relative alle operazioni di mantenimento della pace; forze multinazionali (Gendarmeria Europea, Euroforze, Multinational Land Force); Consiglio Supremo di Difesa; attività del Nucleo Politico Militare.

Ufficio V - Disarmo e controllo degli armamenti, non proliferazione nucleare, batteriologica e chimica, Ufficio dell’Autorità Nazionale per la proibizione delle armi chimiche.
Armamenti nucleari, chimici, batteriologici e convenzionali: politiche in materia di disarmo, controllo degli armamenti, non proliferazione (incluso il settore missilistico), contro-proliferazione e CSBM, nel quadro delle Nazioni Unite, della Conferenza del Disarmo, dell’UE (gruppi di lavoro PESC), del G8 e delle Organizzazioni regionali; CFE; coordinamento delle iniziative nel quadro del fondo per lo sminamento umanitario; raccordo con la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese in materia di controlli sui trasferimenti di materiali d’armamento, a duplice uso e sensibili nonché per la sicurezza nello spazio extra-atmosferico; rapporti con l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA); rapporti con l’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC) e compiti di cui alle leggi n. 496/1995 e n. 93/1997; rapporti con l’Organizzazione del Trattato per la messa al bando totale degli esperimenti nucleari (CTBTO) e compiti di cui alla legge n. 484/1998.

Ufficio VI - Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.
Coordinamento dell’azione italiana in ambito OSCE: rapporti con la Presidenza e con il Segretariato; Consiglio permanente; Odihr - dimensione umana - monitoraggio elettorale; Alto commissario per le minoranze nazionali; Foro di cooperazione per la sicurezza; CBSM - documento di Vienna; diplomazia preventiva e gestione delle crisi; Corte di conciliazione e arbitrato; Assemblea parlamentare OSCE; gruppi di lavoro su OSCE in ambito UE (PESC).

Ufficio VII - Paesi del Maghreb e politiche euro-mediterranee.
Algeria, Libia, Marocco, Tunisia; Politiche euro-mediterranee, Partenariato euromediterraneo;
Forum mediterraneo; Processo di Cooperazione nel Mediterraneo Occidentale
(Dialogo «5+5»); «UMA».

Ufficio VIII - Paesi del Vicino Oriente e Lega Araba.
Egitto, Giordania, Israele, Libano, Siria, Autorità Nazionale Palestinese, Processo di Pace;
Lega Araba.

Ufficio IX - Paesi del Golfo e Consiglio di Cooperazione del Golfo.
Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Iran, Iraq, Kuwait, Oman, Qatar, Yemen;
Grande Medio Oriente e BMENA, Consiglio Cooperazione del Golfo, Dialogo UE – CCG.

Unità PESC / PSDC.
Politica estera e di sicurezza comune e politica di sicurezza e difesa comune. Ufficio del Corrispondente europeo; preparazione del Consiglio Affari Esteri; dialogo politico dell’UE con i Paesi terzi; preparazione del Comitato politico e di sicurezza dell’Unione europea; PESC: processo formativo, attuazione e seguiti, coordinamento su specifici temi; attività del Parlamento europeo per le tematiche PESC; PSDC: coordinamento della partecipazione italiana alle operazioni di gestione delle crisi in ambito UE; osservazione elettorale UE; rete COREU/CORTESY.

Unità per i Paesi dell’America settentrionale.
Canada, Stati Uniti, NAFTA.

Unità per la Federazione Russa, i Paesi dell’Europa orientale, del Caucaso e dell’Asia centrale.
Federazione Russa, Belarus, Ucraina, Armenia, Azerbaigian, Georgia, Kazakhstan, Kirghizistan, Tagiikistan, Turkmenistan, Uzbekistan.

Unità per l’Afghanistan e dimensione regionale.

Data ultimo aggiornamento: 08/10/2014

1026