Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Direzione generale per l’Unione Europea

 

 

Direttore Generale
Giuseppe Maria Buccino Grimaldi

Vice Direttore Generale/Direttore Centrale per l'Integrazione Europea
Fabrizio Bucci

Vice Direttore Generale/Direttore Centrale per i Paesi europei
Carlo Lo Cascio

 

Telefono 06 3691 8775
Fax 06 3691 7151

Ufficio I - Promozione delle politiche settoriali, dell’integrazione economica e finanziaria, del mercato interno e della competitività dell’Unione Europea.
Politica economica, monetaria e fiscale, Patto di stabilità e crescita, UEM; prospettive finanziarie e bilancio dell’Unione europea; politiche di coesione e cooperazione territoriale; agricoltura e pesca; trasporti, infrastrutture e comunicazioni; politica marittima; Strategia Europa 2020 e politiche per la competitività; mercato interno e libera circolazione; industria e protezione dei consumatori; politica sociale e dell’occupazione; politiche dell’energia, dell’ambiente e sviluppo sostenibile; ricerca e innovazione; politica dello spazio e programma Galileo; cultura, istruzione e formazione; gioventù e sport; sanità; turismo; concorrenza e aiuti di Stato; agenzie comunitarie; preparazione del Consiglio Europeo; partecipazione al CIACE (Comitato Interministeriale per gli Affari Comunitari Europei).


Ufficio II - Relazioni esterne dell’Unione europea e rapporti con il Servizio Europeo per l’Azione esterna, processo di allargamento.
Relazioni dell’Unione europea con i Paesi terzi e le organizzazioni regionali; processo di allargamento dell’Unione europea e negoziati di adesione; politiche di pre-adesione con i Paesi potenziali candidati; relazioni transatlantiche; politica europea di vicinato e esercizi regionali ad essa collegati; quadro regolamentare dei programmi di assistenza ai Paesi terzi; politica commerciale dell’Unione europea e preparazione delle posizioni comuni dell’Unione nei negoziati commerciali internazionali e nelle controversie commerciali comunitarie; programmi di gemellaggio amministrativo (“Twinning”) e i progetti si assistenza tecnica (“TAIEX”); preparazione del Consiglio Affari Generali; cooperazione finanziaria e cooperazione allo sviluppo (in raccordo con la DGCS) tra l’Unione europea e i Paesi terzi; attuazione delle politiche di internazionalizzazione per il territorio: programmi comunitari di cooperazione economica, finanziaria e tecnica e di cooperazione allo sviluppo nonché relativi comitati di gestione (in particolare IPA ed ENPI), in raccordo con la DGCS; gestione dei fondi strutturali per l’attuazione delle politiche di internazionalizzazione del territorio (inclusi FERS e FSE); attività della BEI.

Ufficio III - Spazio europeo di libertà, giustizia e sicurezza, libera circolazione delle persone e flussi migratori verso l’Unione Europea. Cooperazione in ambito UE nei settori della giustizia e degli affari interni: spazio europeo di libertà, giustizia e sicurezza: libera circolazione delle persone, compreso lo sviluppo dell’acquis di Schengen; politiche dei visti, dell’asilo e dell’immigrazione; gestione delle frontiere; cooperazione giudiziaria in materia civile e penale; cooperazione di polizia; lotta alla criminalità organizzata ed al traffico di droga.

Ufficio IV - Architettura istituzionale dell’Unione Europea, Parlamento Europeo e rappresentanza del cittadino, candidature italiane.
Questioni istituzionali; rapporti con il Parlamento europeo; rapporti con organi giurisdizionali dell’Unione e con il Mediatore; questioni sottoposte ai servizi giuridici del Consiglio e della Commissione; analisi giuridica della normativa dell’Unione e di quella nazionale di attuazione; pre-contenzioso e attività istruttoria relativa al contenzioso dell’Unione, in raccordo con il Servizio per gli affari giuridici, del contenzioso diplomatico e dei trattati; collaborazione con
l’Istituto diplomatico e le amministrazioni competenti nella formazione dei funzionari pubblici per le materie comunitarie; sostegno alle candidature italiane in ambito UE; personale italiano nella UE, compresa la gestione degli END (Esperti nazionali distaccati) e della relativa rete dei punti di contatto; statuto del personale dell’Unione; aspetti istituzionali delle modalità di partecipazione italiana al Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE); sviluppi istituzionali della PESC e della PSDC in concerto con la Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza.

Ufficio V - Paesi dell’Europa centro-settentrionale.
Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia, Svizzera, Consiglio di Cooperazione del Mar Baltico (CBSS), Consiglio Euro-Artico di Barents (BEAC), Consiglio Artico.

Ufficio VI - Paesi dell’Europa centrale.
Bulgaria, Moldova, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Ungheria, Banca Europea di Ricostruzione e Sviluppo (BERS), Cooperazione Economica del Mar Nero (BSEC), Gruppo di Visegrad.

Ufficio VII - Paesi dell’Europa meridionale e mediterranea.
Andorra, Cipro, Francia, Grecia, Malta, Portogallo, Principato di Monaco, San Marino, Santa Sede, Sovrano Militare Ordine di Malta, Spagna, Turchia.

Unità per i Paesi dei Balcani, INCE e IAI.
Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Kosovo, Montenegro, Serbia, Slovenia; cooperazione internazionale in sede INCE e IAI, seguiti degli Accordi di Osimo, Consiglio di Cooperazione Regionale (RCC), Processo di cooperazione per il Sud Est Europeo (SEECP), Southern European Cooperative Initiative (SECI).

 


1028