Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

L’Italia nel G7/G8

 

L’Italia nel G7/G8

I vertici del G7/G8 a Presidenza italiana

22 - 23 giugno 1980 a Venezia (G7)
Presidente del Consiglio: Francesco Cossiga
I temi in agenda del primo Vertice italiano del 1980 furono prevalentemente economici: contenimento dell’inflazione, politica monetaria, commercio e questione energetica. Si discusse anche delle relazioni con i Paesi in via di sviluppo, di rifugiati e di sicurezza. Inoltre, la “crisi degli ostaggi” in Iran e il terrorismo internazionale portarono a due distinte dichiarazioni, una sugli ostaggi diplomatici e una sui dirottamenti. Infine, venne approvato un documento contro l’occupazione dell’Afghanistan da parte delle truppe sovietiche.

 

8 - 10 giugno 1987 a Venezia (G7)
Presidente del Consiglio: Amintore Fanfani
Nel vertice di Venezia del 1987, oltre alle tradizionali questioni economiche vennero trattati temi come la pandemia dell’AIDS, il contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti, le relazioni Est-Ovest, la guerra tra Iran e Iraq e il terrorismo internazionale.

 

8 - 10 luglio 1994 a Napoli (G7)
Presidente del Consiglio: Silvio Berlusconi
Il terzo vertice italiano si tenne a Napoli nel 1994 e vide per la prima volta la partecipazione della Federazione Russa, con il Presidente Yeltsin presente in qualità di osservatore. Gli argomenti discussi furono prevalentemente economici, come l’occupazione e la crescita, il commercio e lo sviluppo. Furono inoltre trattati l’ambiente, la sicurezza nucleare, la transizione democratica dei Paesi dell’ex blocco sovietico, la cooperazione contro il crimine transnazionale e il riciclaggio del denaro sporco.

 

20 - 22 luglio 2001 a Genova (G8)
Presidente del Consiglio: Silvio Berlusconi
Il Vertice di Genova nel 2001 fu il primo presieduto dall’Italia nel formato G8. Il Vertice fu funestato da violenti scontri e incidenti fra manifestanti e forze dell’ordine: nel secondo giorno del Vertice, in una Dichiarazione congiunta gli otto leader espressero rammarico per la morte di un giovane manifestante e una ferma condanna delle violenze avvenute in quei giorni. I temi discussi nella dichiarazione finale compresero la riduzione della povertà e del debito dei Paesi in via di sviluppo, le questioni di sicurezza regionale, le opportunità della tecnologia digitale, l’ambiente, la sicurezza alimentare, l’occupazione, la lotta contro la criminalità transnazionale organizzata e la droga. In occasione del Vertice di Genova il G8 lanciò il Fondo Globale per combattere  AIDS, Tubercolosi e Malaria (http://www.theglobalfund.org/en/).  

 

8 - 10 luglio 2009 a L’Aquila (G8)
Presidente del Consiglio: Silvio Berlusconi
I temi al centro della discussione nel quinto vertice italiano furono la crisi economica internazionale e le varie crisi regionali, la sicurezza alimentare, la lotta ai cambiamenti climatici e la liberalizzazione del commercio mondiale. I formati ‘allargati’ del Summit dell’Aquila coinvolsero i G5 (Brasile, Cina, India, Messico, Sud Africa); Egitto, Australia, Indonesia, Corea del Sud in qualità di rappresentanti del MEF (Major Economies Forum); diversi Paesi Africani e sei Organizzazioni Internazionali. Al Vertice dell’Aquila venne lanciata l’iniziativa dell’Aquila sulla sicurezza alimentare (L’Aquila Food Security Initiative, AFSI: https://www.state.gov/documents/organization/202922.pdf).


835