I diritti umani

 

Afghanistan, funzionari parlamentari “a scuola” in ItaliaAl via a Roma un corso di formazione per funzionari parlamentari afghani organizzato dalla Camera dei Deputati in collaborazione con la Luiss - Libera Università Internazionale delle Scienze Sociali Guido Carli...
Seria preoccupazione Farnesina per sentenza condanna a morte ex Presidente egiziano Mohamed Morsi e dirigenti Fratellanza MusulmanaSeria preoccupazione è stata espressa dalla Farnesina per la sentenza di condanna a morte nei confronti dell'ex Presidente egiziano Mohamed Morsi e di altri dirigenti della Fratellanza Musulmana. Nel ricordare...
Volo umanitario della Cooperazione Italiana per assistere rifugiati e sfollati nel Nord del Camerun in fuga dalle violenze di “Boko Haram”E’ partito questa mattina dalla Base logistica delle Nazioni Unite (UNHRD) di Accra per la località di Maroua, nel Nord del Camerun, un volo umanitario organizzato  dalla Cooperazione Italiana per fornire...
Gentiloni: "Incursioni mirate e azioni navali. Così agirà la missione Ue in Libia" (Corriere della Sera)"Incursioni mirate e azioni navali. Così agirà la missione Ue in Libia" di Paolo Valentino   Onorevole ministro, come agirà concretamente la missione Ue contro gli scafisti? «Il comunicato finale del...

ultimi aggiornamenti

La tutela e la promozione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, oltre a riflettere i principi dell’ordinamento italiano, rappresentano una delle principali condizioni per assicurare la giustizia, la pace e la sicurezza sul piano internazionale.

Per questo motivo, l’Italia conduce un’azione convinta a livello internazionale in favore della protezione e promozione dei diritti umani nel mondo. Ad essa si affianca il sostegno allo sviluppo sociale ed economico dei Paesi più svantaggiati attraverso i programmi di cooperazione allo sviluppo.

Una linea di dialogo e di apertura.

L’azione dell’Italia in favore della promozione e protezione dei diritti umani si sviluppa attraversoiniziative di carattere bilaterale e multilaterale, a livellointernazionale e regionale, con l’obiettivo di rafforzare gli standard di riferimento comuni nel campo dei diritti umani,i meccanismi di verifica del loro rispetto e applicazione. L'impegno dell'Italia è ispirato ad una linea di dialogo inclusiva, rispettosa delle diversità e fondata sul principio dell'universalità dei diritti umani.

L’azione del Governo e delle Istituzioni italiane avviene in sinergia conle espressioni della società civile del nostro Paese e, in particolare, con le ONG e le associazioni attive in questisettoria livello nazionale e internazionale.

145