I diritti umani

 

Migrazioni  Conferenza Euromed Migration IIIMigrazioni - Conferenza 'Euromed Migration III'Si svolge oggi, presso la Sala Conferenze internazionali del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, una Conferenza dei Direttori Generali EUROMED...
Giro: 'Minoranze patrimonio dell’umanità' (Panorama)Che cosa fare per il conflitto in Iraq e Siria? Fin dall’inizio della crisi siriana la comunità internazionale si è divisa tra chi non si voleva schierare e chi non voleva un negoziato tra tutte le parti. Risultato:...
Gentiloni: Soddisfazione per l’adozione della Risoluzione sulla moratoria della pena di morte all’Assemblea Generale dell’ONU“Il risultato raggiunto oggi all’Assemblea Generale dell’ONU con l’adozione della quinta Risoluzione delle Nazioni Unite per una moratoria universale della pena di morte, corona l’impegno dell’Italia...
Gentiloni: incontro con il Min. degli Esteri del Messico José Antonio Meade Kuribreña su cooperazione commerciale, dialogo politico e diritti umaniA margine dell’evento di chiusura del Foro Italo-Latino Americano sulle Piccole e Medie Imprese (PYMES) il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha incontrato a Villa Madama...

ultimi aggiornamenti

La tutela dei diritti umani, oltre a riflettere i principi più profondi su cui si fonda il nostro ordinamento politico e sociale, rappresenta una delle principali condizioni per assicurare la giustizia, la pace e la stabilità sul piano internazionale. Per questo l’Italia continua a condurre un’azione convinta in favore della promozione e protezione dei diritti umani nel mondo, da intendersi non tanto come somma di questioni contingenti legate a situazioni di crisi umanitaria e politica quanto come aspetto strutturale e sistematico della politica estera.

 

Una linea di dialogo ed apertura

L'impegno internazionale dell'Italia è ispirato ad una linea di dialogo ed apertura, rispettosa delle diversità ma fondata sul principio dell'universalità dei diritti umani. Ad essa si affianca il sostegno allo sviluppo sociale ed economico dei paesi più svantaggiati attraverso i programmi di cooperazione.

 

Standard di riferimento e meccanismi di verifica

L’azione italiana si esplica attraverso una serie di strumenti di carattere bilaterale e multilaterale, di carattere universale e regionale, che hanno in generale l’obiettivo di rafforzare gli standard di riferimento comuni nel campo dei diritti umani e per la messa a punto di meccanismi di verifica del loro rispetto e applicazione. Essa coinvolge inoltre la società civile del nostro Paese e, in particolare, le ONG e le associazioni di cittadini attivi in questo campo.

Data ultimo aggiornamento: 30/04/2013

145