Lo strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare

 

Lo Strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare(1)  servirà a fornire assistenza ai Paesi terzi in materia di miglioramento degli standard di sicurezza per gli impianti nucleari, di gestione dei rifiuti radioattivi e del combustibile irraggiato e di salvaguardie nucleari. Esso sostituirà analoghi programmi previsti nel quadro del programma TACIS e degli aiuti prestati in seguito al disastro di Chernobyl. La dotazione finanziaria prevista per il settennio è di 524 milioni di euro.

(1) Reg. (Euratom) n. 300/2007 del Consiglio, del 19 febbraio 2007 , che istituisce uno strumento per la cooperazione in materia di sicurezza nucleare

Data ultimo aggiornamento: 15/11/2007

238