Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

A Panama l’Italia si consolida come partner economico

Data:

31/05/2010


A Panama l’Italia si consolida come partner economico

Forti rapporti economici ma anche di ‘’amicizia personale’’ con il Presidente Ricardo Martinelli di origine italiana che ha scelto come primo viaggio ufficiale proprio l’Italia, hanno caratterizzato la visita del Ministro Franco Frattini a Panama, ultima tappa di un suo viaggio in America Latina.

All’insegna dei rapporti di amicizia si e’ svolta anche una telefonata tra il Presidente Silvio Berlusconi ed il Presidente Martinelli che ha avuto come ‘’tramite’’ il ministro Frattini. ‘’Ho chiamato Berlusconi – ha riferito Frattini - perché voleva salutare Martinelli, e tra loro c’e’ stato un colloquio molto cordiale’’.
La visita di Frattini, la prima di alto livello istituzionale dopo 106 anni, apre infatti la strada a quella del Premier, atteso il 30 giugno per la chiusura della presidenza panamense del Sica, l'organismo che riunisce tutti i paesi centroamericani. E ha gia’ dato i suoi frutti, con la firma di un accordo in materia di trasporto aereo che consentira’ all’Alitalia di utilizzare la tratta Klm-Air France sullo scalo di Panama. A dimostrazione, ha detto il Ministro, "dell'intensa presenza delle imprese italiane nel paese",interessate soprattutto "ai settori dell'energia, in particolare quella alternativa, delle infrastrutture e della sicurezza". Ad attendere Berlusconi a fine giugno c'e’ inoltre la firma di tre accordi: contro la doppia imposizione, sulla sicurezza e sul turismo. "Il Premier - ha spiegato Frattini – e’¨ stato invitato da Martinelli a partecipare ad un incontro con i 12 presidenti centroamericani" ed inaugurera’ i lavori di ampliamento del Canale come fu nel 1906 per il Presidente Roosevelt in occasione dell’apertura.

Gli interessi italiani nel Paese, sono notevoli: in crescita gli investimenti di Enel, il consorzio italiano Astaldi-Impregilo-Ghella partecipa all'appalto da un miliardo di dollari per la costruzione di una linea della metro, che verrà assegnato a giugno prossimo e l'Impregilo si e’¨ aggiudicatoquello che diplomatici italiani hanno definito "l'appalto del secolo": un lotto da oltre 4 miliardi di euro dei lavori di ampliamento del canale. Una delle tappe della visita di Frattini a Citta’ di Panama, dove ha partecipato all'apertura dei lavori del consiglio dei ministri degli Esteri del Sica, e’stata proprio alle chiuse di Miraflores.

L'Italia punta anche molto sulla sicurezza del Paese. "Vogliamo collaborare fortemente - ha detto Frattini – per sostenere gli sforzi del governo contro la criminalita’ organizzata e il traffico di droga". La collaborazione si estende anche a turismo e cultura. Frattini ha illustrato la possibilita' di donare una scuola, una sorta di Accademia italiana con la presenza di un lettore e insegnanti, che potrebbe essere costruita da Impregilo nello spirito di sostenere lo sviluppo del Paese ed incrementare l'offerta di italiano. Accanto a tale iniziativa, potranno poi essere considerate eventuali borse di studio post-laurea che si svolgerebbero anche con stage presso le nostre imprese.


Luogo:

Roma

10418