Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Iraq: l’Italia sostiene lo sport, per i giovani

Data:

10/06/2010


Iraq: l’Italia sostiene lo sport, per i giovani

Venerdì 11 giugno, alla Farnesina, il Ministro Franco Frattini firmerà un importante Memorandum d'Intesa fra Italia e Iraq in materia sportiva. Grazie a tale accordo sarà possibile realizzare, con il finanziamento della Cooperazione allo Sviluppo, dell'ENI e del CONI, impianti sportivi polivalenti per giovani delle principali città irachene ed attività di formazione in Italia di allenatori, quadri e medici sportivi iracheni.

L'accordo sarà firmato, oltre che dal Ministro Frattini, dal Vice Presidente del Comitato Internazionale Olimpico Pescante, dal Presidente del CONI Petrucci, dall'Amministratore Delegato dell'ENI Scaroni, dal Portavoce del Governo iracheno, responsabile per lo Sport nell'Ufficio del Primo Ministro e membro della Camera dei Rappresentanti irachena, Alì Al Dabbagh, e dal Delegato del Comitato Olimpico Iracheno, Sameer Sadeq. Il Portavoce Al Dabbagh e il Delegato Sadeq saranno accompagnati dai Presidenti delle principali squadre di calcio irachene - la "Al Zaware" e la "Al Khark" - e dal Presidente della Gulf Sands Petroleum (partner iracheno dell' ENI), Madhi Sajjad.

L’Italia intende allargare l’ambito della cooperazione con l’Iraq, coinvolgendo anche il mondo dell’imprenditoria in collaborazioni tra pubblico e privato per iniziative di alto contenuto sociale. Ne è esempio proprio la collaborazione a favore dello sviluppo dello sport e dell’educazione, che vede la collaborazione dell’ENI accanto alle istituzioni pubbliche e sportive italiane ed irachene.


Luogo:

Rome

10474