Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Italia - Argentina: Accesso atti vittime della dittatura militare (1976-1983)

Data:

26/09/2012


Italia - Argentina: Accesso atti vittime della dittatura militare (1976-1983)

Il Ministero degli Affari Esteri informa che i dati personali contenuti negli archivi della rete diplomatico-consolare italiana in Argentina concernenti le vittime della dittatura militare (1976-1983) saranno trasferiti all’Archivio Nazionale della Memoria argentino. Lo si rende noto come previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, e in conformità all’Autorizzazione del Garante per la Protezione dei dati personali del 9 giugno 2005.

La Farnesina intende in tal modo fare chiarezza e contribuire a ricostruire il periodo storico fra il 1976 ed il 1983, per ricostruire la verità, assicurare alla giustizia i colpevoli di crimini contro l’umanità, tener vivo il ricordo delle vittime e facilitare il processo di riconciliazione. L’iniziativa è stata resa possibile grazie al relativo Accordo con l’Argentina, che consente la trasmissione da parte italiana alle autorità argentine di copia delle documentazioni presenti nei propri archivi diplomatici e consolari, relativi ai cittadini italiani, doppi cittadini e cittadini di origine italiana vittime del regime militare.

In tale contesto, il Sottosegretario agli Esteri Marta Dassù, nel corso della visita in Argentina il 2-3 ottobre ha consegnato all’Archivio Nazionale della Memoria argentino i primi fascicoli relativi alle vittime della dittatura militare argentina.

L’Archivio Nazionale della Memoria, titolare del trattamento di tali dati personali trasferiti, utilizzerà la documentazione esclusivamente per i propri fini istituzionali, nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali argentina, riconosciuta adeguata dal Garante con l’autorizzazione del 9 giugno 2005.

Gli utenti interessati possono esercitare il diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti previsti dal Codice rivolgendosi al Ministero degli Esteri, utilizzando il modulo di richiesta informazioni alla pagina:

http://www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Sportello_Info/DomandeFrequenti/FAQRichiestaInfo.htm

Se vi è bisogno di spedire allegati, gli utenti possono utilizzare l’indirizzo di posta elettronica certificata urp.mae@cert.esteri.it. Si può anche telefonare all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Ministero degli Affari Esteri al numero (0039) 06.3691.8830.

Decreto Legislativo n.196/2003

Art. 7 - Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:a) dell'origine dei dati personali;b) delle finalità e modalità del trattamento;c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L'interessato ha diritto di ottenere:a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.


14191