Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Vertice di Trieste. Alfano passa il testimone a Boris Johnson

Data:

12/07/2017


Vertice di Trieste. Alfano passa il testimone a Boris Johnson

Vertice di Trieste. Alfano passa il testimone a Boris Johnson"Sono lieto che il Regno Unito prenda il testimone dall'Italia alla Presidenza del Processo dei Balcani Occidentali. E' importante mantenere il focus del processo su connettività e sviluppo economico, insieme alla sicurezza. I Balcani occidentali si attendono che anche il prossimo Vertice sia l'occasione per un loro passo in avanti verso l'Unione Europea". Con queste parole il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ha idealmente passato le consegne al collega britannico Boris Johnson, incontrandolo a margine del Vertice di Trieste.

"Negli ultimi mesi i Balcani Occidentali hanno vissuto rinnovate tensioni, sia nelle dinamiche politiche interne che nelle relazioni tra i Paesi della regione. Ciononostante alcune crisi sono state superate o appaiono in via di soluzione: ciò è stato possibile anche grazie all'Unione Europea, che continua a promuovere la stabilità regionale, il dialogo e la riconciliazione tra gli Stati balcanici" ha proseguito Alfano, aggiungendo che "l'Italia sostiene pienamente la loro integrazione europea ed euro-atlantica e il rafforzamento delle relazioni di buon vicinato nella regione".

Alfano e Johnson hanno inoltre colto l'occasione per uno scambio di battute sui temi internazionali e in particolare della Libia.

E' stata infine approfondita la questione della tutela dei diritti dei cittadini italiani residenti nel Regno Unito dopo la Brexit. Al riguardo, Alfano ha sottolineato che l'obiettivo italiano è la piena tutela dei diritti dei cittadini UE, per minimizzare gli effetti negativi della Brexit, dialogando con Londra "in maniera costruttiva e in uno spirito di sincera cooperazione, sempre nel quadro di una forte unità tra i 27 Stati membri".


25164