Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

Il Sottosegretario Amendola alle commemorazioni della tragedia di Marcinelle, in Belgio

Data:

08/08/2017


Il Sottosegretario Amendola alle commemorazioni della tragedia di Marcinelle, in Belgio

Il Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola, ha partecipato alle commemorazioni della tragedia di Marcinelle, in Belgio. Cade oggi, infatti, il 61esimo anniversario della strage avvenuta l’8 agosto del 1956, quando un incendio che colpì la miniera di Bois du Cazier causò la morte di 262 minatori di dodici diverse nazionalità, di cui 136 italiani. Solo 12 furono i sopravvissuti. Nel 2001 l’8 agosto è stato dichiarato “Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”. Inoltre, alla memoria dei minatori italiani deceduti a Marcinelle è stata conferita nel 2005 la Medaglia d’Oro al Merito Civile.

Alla cerimonia, oltre all’esponente del Governo italiano accompagnato da Luigi Maria Vignali, Direttore Generale della Farnesina per gli italiani all’estero, erano presenti anche Marie-Christine Marghem, Ministro federale belga dell’Energia, dell’Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile; Willy Borsus, Ministro-Presidente della Regione Vallonia; una delegazione dell’Associazione delle famiglie delle vittime di Manoppello (Regione Abruzzo); e l’associazione “Marcinelle per non dimenticare”.

La giornata è iniziata a Bois du Cazier con il rintocco della campana in ricordo delle vittime. A seguire ci sono stati i discorsi ufficiali delle Autorità belga e italiana. Dopo ci si è spostati verso l’ingresso principale del sito minerario per la deposizione di una corona di fiori da parte dell’Ambasciatrice Basile a nome del Presidente della Repubblica Italiana, e la deposizione di altre corone di fiori da parte delle associazioni dei lavoratori e delle diverse autorità presenti.

In seguito la cerimonia è proseguita al Cimitero di Marcinelle, dove il Sottosegretario Amendola ha depositato una corona di fiori al Monumento “Sacrificio dei Minatori Italiani”.

La giornata si è conclusa a Bois du Cazier, con il saluto dell’Ambasciatrice Elena Basile, la lettura del messaggio del Signor Presidente della Repubblica, e un intervento del Sottosegretario Amendola.

“La memoria di questo tragico evento, che nel nostro Paese celebriamo come Giornata del Sacrificio del lavoro italiano nel mondo, deve servire da guida per noi e per i nostri figli” ha detto Amendola.  “Le nostre comunità all’estero non sono solo viste come destinatarie di servizi, ma anche e soprattutto come una componente essenziale della politica estera dell’Italia” ha poi aggiunto Amendola, rivolgendosi ai nostri connazionali residenti in Belgio, una comunità composta da circa 280 mila persone.

“Nel vostro sforzo per affermarvi e stabilirvi all’estero, in questo cammino di crescita e miglioramento delle condizioni di vita, il Ministero degli Affari Esteri è fortemente impegnato per rispondere sempre di più e sempre meglio alle vostre esigenze, per aumentare gli strumenti a disposizione delle comunità italiane all’estero – ha spiegato . “Rivolgo  a voi tutti con orgoglio, cari connazionali, i miei più sinceri ringraziamenti per essere qui e per invitarvi a continuare ad essere orgogliosi della vostra storia e di quello che avete fatto, perché l’Italia lo è di voi” ha concluso Amendola.


25296