Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

UNGA. Alfano presiede riunione ministeriale gruppo “Uniting for Consensus”

Data:

20/09/2017


UNGA. Alfano presiede riunione ministeriale gruppo “Uniting for Consensus”

unga ufc

La riunione ministeriale del Gruppo “Uniting for Consensus” (UfC), organizzata dall’Italia e presieduta dal ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, si è svolta a New York, a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ogni anno, l’incontro offre l’occasione per riaffermare l’unità del Gruppo e a concordare una strategia condivisa a livello politico da adottare in prospettiva.

“Sono molto soddisfatto dal lavoro svolto dal gruppo UfC durante la passata sessione dell’Assemblea Generale”, ha dichiarato il ministro Alfano, intervenendo in apertura della riunione. “Occorre ora contrastare iniziative non condivise, che danneggerebbero il processo di riforma. Per il gruppo UfC è importante incrementare l’attività di coinvolgimento verso altri Stati membri dell’Onu, compresi i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza, ponendo l’accento sui vantaggi delle nostre proposte”, ha proseguito poi il titolare della Farnesina.

Alfano ha sottolineato i principi base del progetto del gruppo UfC: la necessità di individuare una soluzione di compromesso alla riforma dell’Onu, che incontri il favore di una vasta maggioranza degli Stati membri; il conferimento di maggiore democraticità, rappresentatività, efficienza e responsabilità al Consiglio di Sicurezza e il cosiddetto ‘approccio intermedio’, una nuova formula sulla creazione di seggi a “lunga durata”, assegnati ai Gruppi regionali (e non a singoli Paesi) con possibilità di una sola rielezione immediata.

“Come Italia, proponiamo poi l’organizzazione di un seminario sul processo di riforma, aperto a think-tank indipendenti, personalità politiche e società civile; un nuovo evento su questo tema che ricalchi quello tenutosi a Roma nel 2015”, ha concluso il ministro Alfano.


25450