Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

ESTERI NEWS, il Notiziario della diplomazia italiana presentato al COMPA 2008

 

ESTERI NEWS, il Notiziario della diplomazia italiana presentato al COMPA 2008

Il Ministro per le Politiche Comunitarie, Andrea Ronchi, in visita allo stand del Ministero degli Affari Esteri nella giornata inaugurale di COMPA 2008, salone europeo della comunicazione pubblica, dei servizi al cittadino e alle imprese che si svolge a Milano dal 21 al 23 ottobre, ha potuto apprezzare le iniziative di comunicazione della Farnesina e, in particolare, Esteri News, il notiziario della diplomazia italiana, visibile su internet, satellite e telefonia mobile (per info: vedi www.esteri.it ).

Il Notiziario, presentato oggi al pubblico, è stato realizzato dal Servizio Stampa del Ministero degli Esteri con la rete televisiva CLASS/CNBC, con l’obiettivo di far meglio conoscere tutte quelle attività che concorrono alla realizzazione della politica estera italiana.

Nel corso di questa prima giornata, il Capo del Servizio Stampa del Ministero degli Esteri, Pasquale Ferrara, ha inoltre partecipato al convegno “Il ruolo del portavoce nell’attuale sviluppo della comunicazione istituzionale”, sottolineando la specificità della funzione del diplomatico nella gestione delle informazioni e dei dossier di politica estera.

Ferrara ha illustrato ai media presenti i contenuti della partecipazione del Ministero degli Esteri al Salone fieristico, soffermandosi sulle iniziative attivate dalla Farnesina per offrire servizi più efficienti al cittadino e all’impresa.

E’ stato presentato alla stampa il nuovo programma di accreditamento on-line, che consente ai giornalisti italiani ed esteri di registrarsi sul sito www.esteri.it ad eventi nazionali e internazionali curati dalla Farnesina. Tale servizio permette una completa informatizzazione delle procedure di accredito, con vantaggi in termini di tempi e costi; la creazione di un database condivisibile anche con altre amministrazioni e l’accesso, da parte dei giornalisti registrati, a documentazione, testuale e audiovisiva, messa a loro disposizione dal Servizio Stampa.


662
 Valuta questo sito