Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Consiglio Europeo (Bruxelles, 19-20 marzo 2009): crisi economica, cambiamento climatico, Pakistan e Afghanistan

Data:

18/03/2009


Consiglio Europeo (Bruxelles, 19-20 marzo 2009): crisi economica, cambiamento climatico, Pakistan e Afghanistan

Nuove regole per uscire dalla crisi economica globale, la politica energetica e il cambiamento climatico, le partnership con i Paesi dell’Est, i ‘dossier’ Pakistan e Afghanistan’: questi i principali argomenti in discussione del Consiglio Europeo in programma a Bruxelles il 19 e 20 marzo 2009.
L’Italia sarà rappresentata dal Presidente del Consiglio,  Silvio Berlusconi.
Anche il Ministro Franco Frattini sarà presente, e  discutera’ con i suoi omologhi europei della situazione in Pakistan e Afghanistan.

Crisi: piano di rilancio, G20 e aiuti ai Paesi dell’Est
Si discuterà della ripartizione dei 5 miliardi di euro previsti nel piano di rilancio economico destinati ad infrastrutture per l’energia e le comunicazioni e per lo sviluppo rurale.

Il Consiglio esaminerà il cammino finora compiuto nell’ambito del Trattato di Lisbona per crescita e lavoro. Inoltre si lavorerà ad una posizione comune europea, soprattutto per ciò che riguarda gli aspetti legati alla regolazione e alla vigilanza dei mercati finanziari, per favorire un rapido ritorno ad una crescita economica sostenibile, da portare al G20 del 2 aprile a Londra.

Per aiutare i Paesi dell’Est più in crisi, la Presidenza di turno ceca dell'Unione Europea proporrà di aumentare ulteriormente il plafond a disposizione per prestiti in favore di chi ha problemi di bilancia dei pagamenti, opzione di cui hanno già usufruito Ungheria e Lettonia e che si sta negoziando con la Romania.

Cambiamento climatico minaccia sviluppo e lotta alla povertà
Il cambiamento climatico sta minando gli sforzi per ridurre la povertà e bisogna adottare politiche che puntino ad uno sviluppo economico sostenibile. L’obiettivo è trovare un accordo strategico complessivo sulla riduzione dell’emissione di elementi inquinanti a partire dal 2012 alla conferenza di Copenaghen del dicembre 2009.


Luogo:

Roma

8780
 Valuta questo sito