Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: rilancio del settore agricolo in Bolivia

Data:

09/03/2011


Cooperazione: rilancio del settore agricolo in Bolivia

Si è tenuto nelle giornate di giovedì 24 e venerdì 25 febbraio a La Paz, il seminario internazionale “Esperienze efficaci di riduzione del rischio di disastri nel settore agricolo per l’adattamento al cambio climatico”, organizzato dalla Rappresentanza Fao in Bolivia e dall’Ufficio Regionale della Cooperazione Italiana di La Paz, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Agricolo ed il Viceministero di Protezione Civile boliviani. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito del Programma di Emergenza 2010/2011, finanziato dal MAE ed eseguito da FAO, che sta operando sulla riattivazione del sistema agricolo-produttivo e sulla gestione del rischio in quattro Dipartimenti del Paese andino duramente colpiti dai fenomeni metereologici di “El Niño” e “La Niña”.

Il seminario, dai forti contenuti tecnico-specialistici, si è avvalso della presenza di speaker di alto livello, provenienti dagli otto paesi invitati (Bolivia, Cile, Perú, Nicaragua, Cuba, Colombia, Italia e Svizzera). Durante le sessioni tecniche sono state introdotte diverse tipologie ed esperienze di riduzione del rischio di disastri, con l’obiettivo di confrontare metodologie, creare sinergie lavorative efficaci e conformare una rete di esperti settoriali a livello internazionale, nell’ottica di migliorare la capacità di risposta ed il livello decisionale locale. Alla due giorni di incontri ed esposizioni hanno aderito le principali istituzioni boliviane del settore.

La cerimonia di apertura dei lavori ha visto la partecipazione della rappresentante Fao in Bolivia, Elisa Panades, del Viceministro di Sviluppo Agricolo Victor Hugo Vásquez Mamani, dell’Ambasciatore d’Italia in Bolivia, Luigi De Chiara, e del Direttore della UTL Regionale di La Paz, Domenico Bruzzone, oltre a numerose autorità locali, organi di stampa e mezzi d’informazione.

L’Ambasciatore De Chiara, nel corso del suo intervento, ha espresso il suo apprezzamento per la posizione dell’esecutivo boliviano, in termini di apertura e collaborazione con gli strumenti e gli operatori internazionali dell’aiuto, sottolineando l’importanza dei progetti di emergenza di matrice italiana - con un valore di oltre 6 milioni di euro investiti nel settore nell’ultimo quinquennio - per la riattivazione dei sistemi agro-produttivi in Bolivia.


Luogo:

Rome

11420
 Valuta questo sito