Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Germania - Il design automobilistico italiano "fa scuola"

Data:

12/12/2013


Germania - Il design automobilistico italiano

Il designer automobilistico Walter De Silva ha tenuto una lezione in italiano al Politecnico di Monaco di baviera (Tum) sulla sua professione. L'iniziativa e' stata organizzata dal centro linguistico locale (Sprachen Zentrum), in collaborazione con il nostro Consolato generale a Monaco e con l'Istituto italiano di cultura (Iic).

Design automobilistico è prodotto da “humus” culturale tipicamente italiano

 Attraverso la sua relazione, De Silva ha testimoniato che il design automobilistico e' il prodotto di un humus culturale tipicamente italiano: occorrerebbe secondo lui un'analisi retrospettiva sulle ragioni per le quali in questo settore il nostro paese ha avuto una primazia indiscussa. Il relatore ha inoltre descritto il processo attraverso cui questo innesco di capacita' italiane e' attecchito alla Volkswagen, che con i suoi 12 brand, ripartiti su numerose nazioni e continenti e' un gruppo tedesco che va oltre la Germania.

Condivisione di capacita' e di culture comporta sfide insolite

 Sotto profilo del design, questa condivisione di capacita' e di culture comporta sfide insolite: la proiezione globale del gruppo VW richiede che il disegnatore sia capace di interpretare sensazioni avvertite da anche da un pubblico non europeo in America e sempre di piu' in Asia. A questo proposito, interessanti sono state le osservazioni sul rapporto tra le identita' delle singole marche automobilistiche, la creativita' individuale e le sfide di carattere tecnico, normativo e ingegneristico.All'incontro hanno preso parte quasi 200 persone, in gran parte studenti universitari, e il vice rettore del Politecnico, Liqiu Meng. Tra loro molti giovani immatricolati allo Sprachenzentrum del Politecnico, che quest'anno vanta 450 iscritti ed in costante aumento (oltre 100 persone in lista di attesa).


Luogo:

Roma

16412
 Valuta questo sito