Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Diplomazia Economica Italiana - Brasile: Enel vince gara per solare in Pernambuco

Data:

03/01/2014


Diplomazia Economica Italiana - Brasile: Enel vince gara per solare in Pernambuco

Brasile: Enel vince gara per solare in Pernambuco

Enel Green Power si e' aggiudicata dei contratti pluriennali di fornitura di energia in Brasile nell'ambito della gara pubblica 'Pernambuco's Solar Tender' con due progetti fotovoltaici che avranno una capacita' totale di 11 megawatt. Lo annuncia una nota spiegando che i due impianti saranno contigui e localizzati nello Stato di Pernambuco, nel Nordest del Brasile. Nella stessa area, EGP ha in costruzione 'Fonte dos Ventos', un impianto eolico da 80 megawatt, a cui saranno collegati entrambi gli impianti fotovoltaici. A regime, i due impianti potranno generare fino a oltre 17 gigawattora all'anno. Contestualmente Enel Green Power si e' aggiudicata contratti ventennali di vendita di un ammontare fisso di energia prodotta dai due impianti. Gli 11 megawatt solari si aggiungono ai 503 megawatt di eolico ed idroelettrico che EGP si e' aggiudicata nelle gare pubbliche brasiliane del 2010, 2011, 2012 e 2013 e ai 93 megawatt di capacita' idroelettrica gia' in esercizio in Brasile. Sempre nel settore fotovoltaico, Enel Green Power sta realizzando in Brasile anche un impianto a film sottile da 1,2 megawatt che fornira' parte dell'energia necessaria per i lavori di costruzione dei tre impianti idroelettrici 'Salto Apiacas', 'Capeza de Boi' e 'Fazenda' nello Stato del Mato Grosso.

(InfoMercatiEsteri)

Turchia: lira al minimo storico sul dollaro

La lira turca continua ad aggiornare il suo minimo storico contro il dollaro, a 2,1778. La moneta turca ha perso terreno anche nei confronti dell'euro a 2,9879, vicino alla soglia simbolica di 3 lire per euro. Pesano il pesante deficit commerciale del Paese e lo scandalo politico e finanziario che scuote il governo del primo ministro turco, Recep Tayyip Erdogan

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Panama: autorita' Canale pronte a trattare su costi extra '

Le autorita' panamensi sono disposte a pagare l'importo aggiuntivo richiesto dal consorzio, che rischia di bloccare i lavori di ampliamento del Canale di Panama, qualora risulti che l'importo richiesto sia "accettabile". Lo ha detto l'amministratore della Canale di Panama Authority (ACP) a 'Panama Radio' ricordando che il contratto con il consorzio Gupc, guidato dagli spagnoli di Sacyr e che comprende l'italiana Impregilo, prevede alcune istanze per risolvere le controversie tra le due parti. Il rischio dello stop dei lavori di ampliamento del Canale e' emerso dopo che nei giorni scorsi il consorzio ha chiesto oltre 1 miliardo di euro aggiuntivi per rispettare la commessa. Il contratto prevede di risolvere la disputa o con un accordo tra le parti, o tramite un ricorso in appello o l'arbitrato internazionale. Sacyr ha annunciato ieri che sospendera' i lavori "se l'Autorita' non paga, entro tre settimane, 1,6 miliardi dollari (circa 1,2 miliardi di euro) per coprire i 'costi aggiuntivi'". Una richiesta che le autorita' panamensi hanno giudicato "irresponsabile". Il presidente panamense ha annunciato ieri l'intenzione di recarsi in Spagna e in Italia a perorare con i governi la prosecuzione dei lavori. I lavori per un terzo canale di passaggio sarebbero dovuti terminare nell'ottobre di quest'anno per celebrare i 100 anni dell'opera.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Spagna: disoccupazione in calo

Il numero di disoccupati registrati in Spagna ha registrato un netto calo nel mese di dicembre, ma rimane comunque alto a 4,7 milioni. Lo ha annunciato il Dipartimento del ministero del Lavoro. La quarta economia della Zona euro ha registrato, nel corso del mese, 107.570 persone in cerca di lavoro in meno rispetto al mese di novembre. Sull'anno la Spagna ha registrato 147.385 persone in meno nelle liste di disoccupazione, il piu' ampio calo dal 1999, secondo il ministero.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Bulgaria: Sace garantisce finanziamento Lukoil da 420 mln

Sace ha garantito un finanziamento da 420 milioni di euro in favore del gruppo petrolifero russo Lukoil strutturato ed erogato da Socie'te' Ge'ne'rale. Il finanziamentoe' destinato a sostenere ammodernamento e ampliamento di una raffineria in Bulgaria. I lavori sono eseguiti dalla Technip di Roma. Il contratto prevede la costruzione di un impianto di idrocracking per la trasformazione dei residui pesanti della lavorazione del petrolio in distillati e fuel oil a basso tenore di zolfo. La Russia si conferma il primo paese estero nel portafoglio Sace, con un'esposizione di 4,9 miliardi di euro

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

UE: Eads diventa Airbus Group con forma legale di Societa' europea

Il gruppo europeo aerospaziale e della difesa Eads diventa Airbus Group dopo aver assunto, con l'inizio del nuovo anno il nuovo brand per tutte e tre le sue divisioni operative: Airbus per l'unita' relativa agli aeromobili commerciali, Airbus Defence and Space per le attivita' di Cassidian, Astrium e Airbus Military; Airbus Helicopters per le attivita' relative agli elicotteri commerciali e militari. "Unire le forze sotto la forza del brand Airbus da' a tutte le nostre attivita' e ai nostri dipendenti la spinta per catturare i mercati globali" ha affermato il ceo, Tom Enders. Contestualmente al cambio di nome, il gruppo ha avviato le procedure per modificare la forma legale da Airbus Group NV a Airbus Group SE (Societa' europea) sempre con base nei Paesi Bassi. Gli azionisti approveranno il cambio di nome nell'assemblea del maggio prossimo, mentre il processo di mutamento della forma societaria sara' completato con l'assemblea del maggio 2015.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Norvegia: gruppo Fincantieri acquisisce commessa da 120 milioni

La controllata norvegese di Fincantieri Vard - societa' quotata alla Borsa di Singapore, leader mondiale nella progettazione e costruzione di mezzi di supporto alle attivita' di estrazione e produzione di petrolio e gas naturale - si e' aggiudicata un ordine del valore di oltre 120 milioni di euro per la costruzione di un'unita' da un nuovo cliente, il gruppo Harkand. Il design della nave, s appartiene al tipo VardD 3 03, appositamente progettato e attrezzato per operazioni subacquee e di immersione, con un alto focus sulle capacita' di tenuta in mare, stazionamento e contenimento dei consumi di carburante. La nave sara' inoltre dotata di una gru offshore da 250 tonnellate, un hangar, e un sofisticato sistema di decompressione a supporto delle operazioni di immersione fino a una profondita' massima di 300 metri. L'unita' verra' costruita presso gli stabilimenti Vard di Tulcea, in Romania, e Soviknes, in Norvegia.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)


17787
 Valuta questo sito