Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

“Start up” innovative, porte aperte in Italia

Data:

20/05/2014


“Start up” innovative, porte aperte in Italia

Nell’ambito della misura 44 del piano Destinazione Italia, e della legge 17 dicembre 2012, n.221, la nuova tipologia di visto costituisce una leva strategica per attrarre e trattenere talenti e innovazione. La procedura individuata per il rilascio del visto è snella e semplice, nel rispetto delle norme esistenti; tali procedure e i requisiti e le condizioni di ammissione dei richiedenti tale categoria di visto sono contenute in un documento sintetico concordato tra le Amministrazioni dello Stato competenti.

L’emissione del visto

 

L’emissione del visto si basa su un procedimento per quanto possibile semplificato e informatizzato, e sulla valutazione della validità delle iniziative startup da parte di un Comitato tecnico istituito presso il Ministero dell’Industria e lo Sviluppo Economico. Vengono pure considerati i servizi di accoglienza offerti dagli incubatori certificati di imprese startup, che ospitano e sostengono le idee imprenditoriali stimate ad alto potenziale di ritorno economico.

I requisiti

 

Tra i requisiti per l’ottenimento del visto d’ingresso, l’imprenditore straniero deve dimostrare la disponibilità di risorse finanziarie non inferiori a 50.000 euro, attraverso finanziamenti concessi da fondi di venture capital o altri investitori, finanziamenti ottenuti tramite i portali per la raccolta di capitali, altri finanziamenti rilasciati da enti governativi o non-governativi italiani o stranieri, o una combinazione delle predette categorie. Facilitazioni particolari sono previste per il cittadino straniero che abbia ricevuto la disponibilità di un incubatore certificato ad accoglierlo presso le proprie strutture per la costituzione di una startup innovativa. Con l’attuazione delle nuove disposizioni l’Italia è tra i pochi Paesi che prevede un visto d’ingresso specificamente dedicato alle imprese startup (tra gli altri Paesi, figurano il Canada, il Cile, i Paesi Bassi).


Luogo:

Roma

18610
 Valuta questo sito