#CorridoiUmanitari - Il Ministro Gentiloni accoglie un nuovo gruppo di profughi dalla Siria
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

#CorridoiUmanitari - Il Ministro Gentiloni accoglie un nuovo gruppo di profughi dalla Siria

Data:

24/10/2016


#CorridoiUmanitari - Il Ministro Gentiloni accoglie un nuovo gruppo di profughi dalla Siria

Altri 75 profughi siriani sono giunti all'aeroporto di Fiumicino da Beirut grazie al progetto-pilota dei "corridoi umanitari". Si tratta del quinto gruppo che, da febbraio scorso, arriva in tutta sicurezza e legalmente in Italia in base all'accordo tra Ministeri degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dell’Interno, Comunità di Sant'Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (Fcei) e Tavola Valdese. Un altro gruppo, composto da 53 persone, giungerà il 25 ottobre facendo così salire a 407, tra cui molti bambini, il numero di migranti, per lo più siriani, arrivati finora in Italia attraverso i "corridoi umanitari" (se ne attendono un migliaio in due anni non solo dal Libano, ma anche dal Marocco e dall'Etiopia).

Così come in occasione dei precedenti arrivi, i profughi saranno ora ospitati da una rete di case e strutture di accoglienza dislocate in tutta la penisola. Dodici nuclei familiari provenienti da Homs, Damasco, Aleppo o Latakia, saranno accolti a Luserna San Giovanni, Torino, Padova e Reggello.

L’iniziativa dei corridoi umanitari punta ad un approccio umanitario di breve periodo, con la protezione rafforzata dei migranti più vulnerabili (in particolare donne e bambini), ma anche ad un impegno di più lungo periodo e a percorsi d’integrazione preordinati. E viene attuata in collaborazione con gli enti locali, in modo da programmare una distribuzione equa sul territorio nazionale e garantire la sostenibilità dell’assistenza


23620
 Valuta questo sito