Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

DEI - Cile: ad Astaldi e Cimolai contratto per super telescopio

Data:

15/02/2016


DEI - Cile: ad Astaldi e Cimolai contratto per super telescopio

Il consorzio ACE, costituito da Astaldi (65%) e Cimolai (35%) in collaborazione con Eie Group, ha vinto la gara per la progettazione e realizzazione della cupola e della struttura principale dello European Extremely Large Telescope. Lo E-ELT che sorgera'

in Cile sul Cerro Amazones, una volta completato, sara' la piu' grande struttura di questo tipo al mondo, con specchi di dimensioni quasi quattro volte superiori a quelli dei piu' grandi telescopi esistenti.

 

 

Corea: pronta nuova normativa per controlli sanitari su cibi importati

E’ entrato in vigore lo scorso 4 febbraio lo 'Special Act on Imported Food Safety Management', la legge che modifica la disciplina delle importazioni di prodotti alimentari in Corea. L'effettivo avvio della nuova disciplina e' stato tuttavia posticipato al prossimo 4 agosto, al termine di un periodo di grazia di sei mesi. La normativa distingue tra prodotti alimentari generici e prodotti di derivazione animale. Per i primi, la nuova disciplina prevede l'obbligo per le imprese produttrici di registrazione presso il  Ministry of Food and Drug Safety (MFDS) almeno sette giorni prima della data di esportazione, specificando alcuni dati di riferimento (denominazione, indirizzo, lista dei prodotti ecc.). Tra le principali novita' introdotte dalla riforma, vi e' la facolta' per il MFDS di condurre ispezioni presso le strutture dell'impresa produttrice, previa consultazione con quest'ultima o con il Governo del Paese esportatore. Per quanto riguarda le produzioni di origine animale, la normativa introduce un regime di autorizzazione preventiva per ogni nuovo prodotto che si intende esportare. Il MFDS ha predisposto, per ciascun Paese, una lista di prodotti gia' riconosciuti e quindi esportabili in Corea del Sud, senza necessita' di ulteriori procedure autorizzative. Per l'Italia, sono gia' ammessi i prodotti riconducibili alle seguenti tre categorie: derivati della carne suina, prodotti caseari, prodotti a base di uova.


22145
 Valuta questo sito