DEI - Costa D’Avorio: vara Piano Nazionale Sviluppo, investimenti per 44,8 mld
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

DEI - Costa D’Avorio: vara Piano Nazionale Sviluppo, investimenti per 44,8 mld

Data:

12/04/2016


DEI - Costa D’Avorio: vara Piano Nazionale Sviluppo, investimenti per 44,8 mld

Investimenti per 44,8 miliardi di euro per favorire l’industrializzazione della Costa D’Avorio e generare una crescita condivisa. Questo l’obiettivo del  Piano Nazionale di Sviluppo (PND) 2016-2020, varato dal Governo per far divenire la Costa d'Avorio Paese emergente nel 2020.  Il Governo ivoriano prevede di reperire il 62% dei finanziamenti con l'apporto del settore privato ed il restante 38% attraverso risorse pubbliche interne o con finanziamenti di partner tecnici e finanziari. Gli investimenti riguarderanno il settore elettrico, minerario, degli idrocarburi, stradale, portuale ed aeroportuale, dell'industria agroalimentare e costruzione di zone industriali, infrastrutture commerciali e turismo. Una parte consistente delle risorse, circa 16,7 miliardi di euro, sarà dedicata all’accelerazione della trasformazione strutturale e dell'industrializzazione, con progetti per la costituzione di poli economici competitivi e ripartiti sul territorio e l'istituzione di un quadro normativo e fiscale specifico per le imprese. Tra le leve della riforma strutturale dell'economia ivoriana viene individuata la modernizzazione dell'agricoltura e delle filiere agro-alimentari, con l'obiettivo di portare a tassi elevati la trasformazione dei prodotti di base in loco. Il 34% dei mezzi finanziari previsti dal PND per lo sviluppo industriale viene destinato ai settori dell'energia, idrocarburi e esplorazione mineraria, con investimenti nelle infrastrutture per creare le condizioni di espansione dell'industria privata. Allo sviluppo delle infrastrutture e tutela dell'ambiente verranno dedicati 13,7 miliardi di cui circa 12 per le infrastrutture per i trasporti, l'energia elettrica, l'acqua e la bonifica degli ambienti.


22551
 Valuta questo sito