Slovenia e Croazia: Firmata Convenzione a favore della minoranza italiana autoctona per il 2015
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Slovenia e Croazia: Firmata Convenzione a favore della minoranza italiana autoctona per il 2015

Data:

02/07/2015


Slovenia e Croazia: Firmata Convenzione a favore della minoranza italiana autoctona per il 2015

La Convenzione per il 2015 tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Università Popolare di Trieste e l’Unione Italiana è stata firmata oggi a Roma dal Direttore Generale per l’Unione Europea Giuseppe Buccino Grimaldi, per l’Università Popolare di Trieste dal presidente Fabrizio Somma, e per l’Unione Italiana dal presidente della Giunta esecutiva, Maurizio Tremul.

Oltre 3 milioni di Euro dedicati a interventi previsti nel 2015

Il valore della Convenzione 2015 è pari a 3.132.217 Euro dedicati agli interventi previsti nel corso dell’anno corrente, in favore della Comunità italiana autoctona nelle Repubbliche di Slovenia e Croazia, come precedentemente approvati dal Comitato di Coordinamento, presieduto dal Ministero degli Affari Esteri. Del Comitato fanno parte anche le rappresentanze diplomatico-consolari italiane in Slovenia e Croazia, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, l’Università Popolare di Trieste, l’Unione Italiana e Federesuli, quest’ultima con stato consultivo.

Scuole e asili con lingua d’insegnamento italiana in Slovenia e Croazia

I Presidenti hanno espresso viva soddisfazione al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per il sostegno assicurato alle attività in favore della minoranza italiana autoctona in Slovenia e in Croazia. Una parte importante del finanziamento, pari a 1.050.194  andrà a beneficio delle scuole e degli asili con lingua d’insegnamento italiana in Slovenia e Croazia –che hanno complessivamente circa 4000 alunni- per consentire interventi per finanziare le attività didattiche e di supporto, nonché per la fornitura di arredi e mezzi didattici.

Per quanto riguarda infine la realizzazione di attività culturali, socio-economiche, sportive e artistiche, a favore di Istituzioni, Enti e Istituti che operano nell’ambito della Comunità Nazionale Italiana – concludono i rappresentanti dell’U.I. e dell’UPT – sono stati stanziati 2.032.072 Euro che serviranno a finanziare un ampio programma di attività, assistito anche da autofinaziamento. In tale ambito vi saranno in particolare iniziative nel settore universitario, del sostegno allo start-up di imprenditoria giovanile, alla trasmissione in Croazia dei programmi italiani di TV Capodistria sul digitale terrestre ed ad un importante raduno dei giovani connazionali che si terrà a Pola il prossimo settembre.


20959
 Valuta questo sito