Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Comunicato

Data:

30/08/2007


Comunicato

Nell’apprendere la notizia della designazione di Ali Babacan a Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Turchia, il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri Massimo D’Alema gli ha inviato oggi il seguente messaggio:

“Desidero esprimerLe le più sincere felicitazioni, a nome del Governo italiano e mio personale, unitamente all’apprezzamento per il ruolo centrale che Lei ha svolto in questi anni nel contesto dei negoziati di adesione della Turchia all’Unione Europea.

Sono certo che anche con Lei, come già con il Suo predecessore, sarà possibile lavorare proficuamente assieme per espandere ulteriormente le relazioni tra Italia e Turchia, il cui livello di eccellenza è motivo di viva e reciproca soddisfazione.

La comune appartenenza mediterranea ed atlantica dei nostri Paesi ha favorito una crescente sintonia di valutazioni sui grandi temi internazionali, a partire dalla riforma dell’ONU. Essa ha facilitato inoltre una stretta collaborazione nelle operazioni di pace, in particolare in Afghanistan e in Libano, che vedono impegnati i nostri Paesi fianco a fianco, insieme ad altri, nel promuovere stabilità e sviluppo in delicati teatri di crisi.

D’altro lato, la dinamicità degli scambi economici, la forte presenza di imprese italiane in Turchia, il moltiplicarsi di iniziative a carattere culturale, riflettono ad ogni livello l’eccellenza dei rapporti bilaterali. Si tratta di un processo che siamo attivamente impegnati a sostenere, anche coinvolgendo Regioni ed enti locali, il mondo accademico e scientifico, gli organi di informazione.

Il governo italiano è inoltre al fianco della Turchia nel suo cammino verso l’adesione all’Unione Europea, una prospettiva che intendiamo continuare a sostenere con coerenza e convinzione. Nell’esprimere il nostro apprezzamento per i risultati sin qui conseguiti nel vasto processo di riforme politiche ed economiche già avviate, guardiamo con fiducia al completamento del percorso intrapreso, nella consapevolezza del forte impegno che ciò richiederà anche nei prossimi anni”.


Luogo:

Roma

7300
 Valuta questo sito