Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

03/09/2009


Dettaglio comunicato

RIUNIONE INFORMALE DEI MINISTRI DEGLI ESTERI UE
(Stoccolma, 4-5 settembre 2009)

 

AGENDA ANNOTATA

 

I lavori e gli eventi conviviali si svolgeranno presso i musei d’arte Moderna Museet e Arkitekturmuseet situati sull’isola di Skeppsholmen a Stoccolma.

Come illustrato nella lettera d’invito del Ministro Bildt e nella sua successiva di fine agosto, è nelle intenzioni della Presidenza dedicare la riunione ad un numero limitato di argomenti, ed in particolare: Medio Oriente, Afghanistan, Pakistan, ruolo dell’Unione Europea come attore globale.

I Ministri si riuniranno, assieme al SG/AR Solana, al Commissario Ferrero-Waldner e al Commissario Rehn.

I Ministri dei Paesi candidati sono invitati alla colazione informale del 5 settembre.

Su richiesta del Ministro Bildt, e al fine di rafforzare l’atmosfera informale della riunione, i lavori saranno tenuti in inglese e francese.

 

Venerdì 4 settembre

L’incontro inizierà alle ore 12.00 al Museo Moderno con un ricevimento seguito - alle ore 13.00 - da una colazione di lavoro.

La discussione dovrebbe essere dedicata al Medio Oriente, ed in particolare alle prospettive del processo di pace. Al riguardo, il SG/AR Solana giungerà a Stoccolma da un viaggio nella regione, del quale presenterà un primo rapporto. Nel contesto della discussione verrà affrontato anche il dossier iraniano, in vista di un suo approfondimento nel corso del pranzo del prossimo CAGRE del 14 settembre.

La colazione sarà seguita dalla tradizionale “foto di famiglia” (Museo Architettura).

I lavori riprenderanno nella sessione pomeridiana (Museo Moderno), che si svolgerà dalle ore 15.30 alle ore 17.30, con una prosecuzione delle discussioni avviate nel corso della colazione precedente.

 

Sabato 5 settembre

La mattinata di sabato avrà inizio con una sessione di lavoro dalle ore 9.30 fino alle ore 12.30 presso il Museo Moderno. La sessione è in previsione dedicata ad Afghanistan e Pakistan, e nel corso di essa dovrebbe essere avviata una prima discussione del documento, preparato dal Segretariato del Consiglio UE e dalla Commissione, che sarà alla base dell’esame sulla strategia dell’Unione Europea nei confronti dei due Paesi nel corso del CAGRE del prossimo ottobre. Vi saranno inoltre naturalmente cenni sulle recenti elezioni in Afghanistan e, come concordato con la Presidenza, la trattazione del tema della libertà di religione, che verrà introdotta dal Ministro Frattini e che figurerà come punto a sé stante nell’agenda del prossimo CAGRE.

La restante parte della discussione sarà dedicata ad una prima valutazione del ruolo dell’Unione Europea come attore globale.

Dopo una “foto di famiglia” (Museo dell’Architettura) allargata ai Ministri dei Paesi candidati, alle 13.00 si terrà presso il Museo Moderno la colazione di lavoro finale, anch’essa allargata, nel corso della quale verranno in previsione presentate dai Paesi candidati le linee generali delle loro politiche di area.

Una conferenza stampa della Presidenza, alle ore 15.00, concluderà i lavori della Gymnich.


Luogo:

Roma

9434
 Valuta questo sito