Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Incontro del Ministro Frattini con il Ministro degli Esteri indiano Krishna

Data:

03/06/2011


Incontro del Ministro Frattini con il Ministro degli Esteri indiano Krishna

Nel corso di un cordiale colloquio oggi alla Farnesina, il Ministro degli Esteri Frattini e il suo omologoindiano Krishna hanno passato in rassegna alcuni dossier internazionali e le relazioni bilaterali anche alla luce della prossima visita del Ministro Frattini in India in occasione della Missione di Sistema prevista in autunno assieme al Ministro Romani. Le due parti hanno in tale prospettiva concordato sulle ampie opportunità di investimento che l’impetuoso sviluppo indiano apre al settore infrastrutturale, in particolare in porti, aeroporti, autostrade e cantieristica navale e sull’intensificarsi di una intensa collaborazione economica che vedrà la nascita in autunno del “Joint Business Council”, foro di dialogo strutturato tra i gruppi industriali dei due Paesi su settori ad alto potenziale di cooperazione.

Il Ministro Frattini, prendendo atto con soddisfazione delle numerose visite di ministri tecnici indiani in Italia negli ultimi sei mesi (Trasporti terrestri, Commercio ed Industria, Energie rinnovabili, Industria pesante, Difesa, Energia elettrica) ha confermato al suo interlocutore la piena disponibilità italiana a scambi di tecnologie attraverso joint ventures in ogni settore, dalla Difesa, all’agroalimentare al farmaceutico, dai beni di consumo alla cooperazione scientifica. Il collega indiano ha inoltre chiesto l’appoggio italiano per facilitare il pieno inserimento di Nuova Delhi nei regimi internazionali di collaborazione sul nucleare civile.Sono state infine esaminate nuove collaborazioni in campo culturale e per aumentare il numero delle borse di studio a disposizione dei giovani dei due Paesi.

I due Ministri hanno esaminato le prospettive di stabilizzazione dell’ Afghanistan e le questioni regionali concordando che soltanto attraverso un proficuo dialogo tra Islamabad e Delhi si puo’ arrivare a una sostanziale stabilizzazione dell’area e a una soluzione politica duratura tra le etnie afghane.

Entrambi hanno concordato che il processo di riconciliazione con i talebani deve procedere attraverso la reintegrazione offrendo una via di uscita onorevole e prospettive di lavoro, cosi’ come l’Italia sta cercando di fare nella regione di Herat. Krishna ha assicurato che il dialogo con il Pakistan è stato ripreso a piu’ livelli e che esiste la volontà indiana di normalizzare le relazioni ricordando che l’India è stata piu’ volte oggetto di attacchi terroristici e si batte contro ogni fondamentalismo religioso.

Il Ministro Frattini ha poi illustrato gli ultimi sviluppi della situazione in Libia in risposta alla richiesta del collega indiano preoccupato per la presenza di piu’ di 4000 lavoratori indiani nel Paese.


Luogo:

Roma

Tags:

Asia

11865
 Valuta questo sito