Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Lisbona, ‘Tessere la speranza’ per la Chiesa degli Italiani

Data:

14/03/2019


Lisbona, ‘Tessere la speranza’ per la Chiesa degli Italiani

Cinquecento anni fa veniva costruita dai mercanti italiani a Lisbona la Chiesa di Loreto, conosciuta come la Chiesa degli italiani, e per celebrare la ricorrenza la mostra itinerante ‘Tessere la speranza’ arriva nella capitale portoghese. Questa esposizione raccoglie creazioni artistico-artigianali di straordinaria fattura realizzate nel tempo per vestire i simulacri lignei presenti sugli altari di molte chiese italiane, approfondendo di volta in volta un luogo o un culto particolare.

Al Museo di São Roque di Lisbona dal 16 marzo al 19 maggio 2019 l’esposizione presenterà quindi anche nove abiti creati per la Madonna di Loreto che provengono dalla provincia di Frosinone, in particolare dal monastero benedettino di Sant’Andrea di Arpino, dalle chiese di Santa Restituta di Sora, di San Barbato a Casalattico, di Santa Maria e di San Marcello a San Donato Val Comino e di Santo Stefano Protomartire - Santuario della Madonna di Loreto a Fontana Liri.

La mostra è stata organizzata dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti in collaborazione con il Parco archeologico del Colosseo, l’Ambasciata d’Italia a Lisbona, l'Istituto Italiano di Cultura di Lisbona e la Santa Casa della Misericórdia.

Come sottolinea il soprintendente ad interim, Stefano Gizzi, “Tessere la speranza vuol dire che per il tramite di un lavoro antico, quello del tessitore, che materialmente si esplica nel confezionare tessuti o nella preparazione di abiti, ma che concettualmente rimanda a una missione di tessere ed intrecciare legami, rapporti con gli uomini e col mondo, ci si apre verso un’altra dimensione, dove le aspettative desiderate dagli uomini appaiono come mete non più irraggiungibili”.


28000
 Valuta questo sito