Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio articolo

Data:

26/05/2009


Dettaglio articolo
II medico Carlo Urbani era il responsabile dell’Organizzazione mondiale della sanità per le malattie parassitarie nel sud-est asiatico.
Nel febbraio 2003 si occupò di un paziente americano di origine cinese affetto da una persistente forma influenzale. Nonostante le cure, il paziente non migliorò. Di Urbani erano note la disponibilità e il coraggio nell’affrontare le emergenze più difficili. Iniziò così una battaglia contro il tempo, per convincere l’Oms e i responsabili del Vietnam ad adottare misure adeguate di prevenzione.
L’ospedale fu messo in quarantena, poi scattò l’allarme sanitario internazionale. II 29 marzo 2003, Carlo Urbani morì.
Un mese dopo si chiuse l’emergenza in Vietnam: senza l’intervento dei medico italiano avrebbe potuto avere le stesse drammatiche conseguenze di Hong Kong e Cina.
Ai riconoscimenti in suo nome, si e unita la Cooperazione italiana: ha realizzato a Huè, in Vietnam, un Centro sanitario per la ricerca e la diagnosi delle affezioni respiratorie e l’ha intitolato a Urbani.

Luogo:

Roma

9091
 Valuta questo sito