Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio articolo

Data:

31/05/2009


Dettaglio articolo
Il “Programma Fuochi” rappresenta una risposta concreta, avviata nel 1999, all’emergenza  socio-ambientale causata dalla proliferazione di incendi in vaste aree dell’Amazzonia brasiliana.
Alla base c’è la pratica degli agricoltori di bruciare la vegetazione per ripulire i terreni e far spazio ai pascoli. Le conseguenze? Perdita di vaste aree di foresta, distruzione di villaggi e aumento di patologie causate dal fumo. Nel corso della realizzazione del progetto, per il quale finora sono stati spesi 6 milioni di euro, la Cooperazione italiana ha attuato, con le autorità locali e il ministero dell’ambiente brasiliano, numerose attività di divulgazione, sensibilizzazione e formazione per la popolazione, i tecnici e gli amministratori locali. Si sono sviluppate anche pratiche innovative, come utilizzare piante ignifughe  per la recinzione dei campi o ripulire i terreni con il fuoco solo dopo le piogge.

9124
 Valuta questo sito