Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio articolo

Data:

01/06/2009


Dettaglio articolo
Elisabetta Belloni è il direttore generale della cooperazione  italiana allo sviluppo. Spetta a lei chiudere il «gemellaggio» tra Giro e Ministero degli esteri: «La cooperazione è parte integrante della nostra politica estera. Gli interventi sono attuati sia direttamente sia attraverso enti privati o pubblici all’interno di programmi concordati con i rispettivi Paesi. L’impegno economico dell’Italia è aumentato dai 3.641 milioni di dollari del 2006 ai 4.822 milioni del 2008. Per il triennio 2009 2011. la Cooperazione italiana ha elaborato una strategia di interventi che identifica i settori e le aree geografiche prioritarie: agricoltura e sicurezza alimentare, ambiente e acqua, salute, istruzione, sostegno alle micro, piccole e medie imprese dei paesi in via di sviluppo. Ci sono poi priorità di carattere trasversale, come tutela di minori e diversamente abili, e valorizzazione del patrimonio culturale. Le priorità geografiche sono Africa sub-sahariana, Balcani. Mediterraneo, Medio-Oriente e America Latina».

9125
 Valuta questo sito