This site uses technical, analytics and third-party cookies.
By continuing to browse, you accept the use of cookies.

Apre Eataly a Londra, una “vetrina del Made in Italy”

Col taglio del “nastro di pasta”, come da tradizione di Eataly, l’Ambasciatore  d’Italia a Londra, Raffaele Trombetta, e il Sindaco della città, Sadiq Khan, hanno inaugurato a Bishopsgate, lo scorso 20 maggio, la sede londinese del prestigioso negozio di enograstronomia italiana. Presenti, l’Amministratore Delegato, Nicola Farinetti, e il fondatore, Oscar Farinetti.  

 

eataly appro

 

Un’apertura molto attesa, frutto di anni di lavoro e che giunge nella positiva fase delle riaperture nel Regno Unito. 

L’Ambasciatore Trombetta, congratulandosi con Oscar e Nicola Farinetti, ha evidenziato come Eataly offra una nuova, prestigiosa vetrina per un ampio ventaglio di prodotti (circa 5.000) dell’enogastronomia Made in Italy, la cui qualità è sempre più apprezzata dai consumatori britannici. Il negozio aperto a Londra è uno dei più grandi mai realizzati dalla catena, con 300 dipendenti e quasi 13.000 mq di superficie. Eataly, ha affermato l’Ambasciatore, è un assaggio, una finestra sul nostro Paese, dove ci auguriamo di poter accogliere molto presto numerosi viaggiatori d’Oltremanica. 

 

eataly 2

 

Molto entusiasta del progetto anche il Sindaco Khan per il quale l’apertura di Eataly, che presto diverrà un vero punto di riferimento per i londinesi, conferma il carattere aperto, vivace e internazionale della capitale – proprio ciò che continua a renderla una meta attrattiva su scala globale.  

You might also be interested in..