Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Opportunità nelle OOII

Le Organizzazioni Internazionali sono caratterizzate da un proprio sistema di gradi in cui si articola la progressione in carriera. Si possono distinguere tre livelli:

  • personale impiegatizio reclutato di norma nel Paese dove ha sede l’Istituzione (nel sistema ONU definito General Staff, G);
  • personale che ricopre incarichi per i quali è richiesto il diploma di laurea (nel sistema ONU si parla di Professionals, P, che vanno da P1 a P5);
  • alta dirigenza (nel sistema ONU si chiamano Directors, di livello D1 e D2).

La posizione P1 rappresenta il livello iniziale per i laureati e non richiede, di regola, particolari esperienze lavorative. Per un posto da P2 possono essere richiesti fino a 3 anni d’esperienza, per un P3 da 4 a 6 anni, per un P4 da 7 a 10 anni, da 10 a 15 anni per un P5. Sono riferimenti indicativi, perché i requisiti variano da un’Organizzazione all’altra.

Salario ed indennità

La retribuzione si compone di due elementi principali: il salario base e le indennità. Informazioni relative alle retribuzioni in ambito ONU sono disponibili al seguente link:

https://careers.un.org/lbw/home.aspx?viewtype=sal&lang=en-US.

In alcuni casi, ai funzionari sono garantiti dei benefit: dall’affitto della casa alla scuola dei figli. Poi ci sono i cosiddetti post adjustments, ulteriori indennità legate al costo della vita (come la variazione del tasso di cambio) della sede di lavoro. La correzione viene effettuata mensilmente e mira ad assicurare ai salari dell’Organizzazione parità di potere d’acquisto in tutte le sedi. Gli aggiustamenti dipendono dal livello del funzionario e dal numero dei familiari a carico. Le informazioni sulla retribuzione sono contenute nelle stesse vacanze di posto.

Contratti a termine, età limite

I contratti di lavoro delle Organizzazioni Internazionali hanno per lo più una durata determinata (da uno a tre anni). In alcuni casi sono rinnovabili, ma alcune Istituzioni pongono un limite al numero dei rinnovi. Questo si riferisce alla singola posizione e non agli anni complessivi di servizio prestati da un funzionario.
Pensione: all’ONU e in molte delle agenzie delle Nazioni Unite i nuovi assunti, se continuano la carriera interna, dovranno andare in pensione a 60 anni. Molte Organizzazioni preferiscono assumere candidati che completino almeno 5 anni di servizio prima del raggiungimento dell’età pensionabile. Nei programmi di assistenza tecnica, in cui gli incarichi sono brevi e gli aspetti pensionistici non vengono considerati, l’età non è un fattore che pesa sul meccanismo di selezione. Neanche per i consulenti esiste un’età pensionabile.

Ripartizione geografica dei posti e pari condizioni di accesso

Le Organizzazioni Internazionali perseguono un’equilibrata ripartizione del personale per Paese di provenienza. A ciascuno Stato membro viene attribuita una percentuale di personale, calcolata in base a fattori quali i contributi versati o la popolazione. Va anche rilevato che da alcuni anni la maggior parte delle Istituzioni Internazionali seguono una politica di reclutamento volta a privilegiare (a parità di condizioni) le candidature femminili, al fine di realizzare una equilibrata presenza di entrambi i sessi.


REQUISITI PER PRESENTARE DOMANDA PER UN POSTO VACANTE

Quattro sono i requisiti cardine per aspirare ad un posto vacante: esperienza, formazione, lingue, capacità/attitudini.

  • Esperienza. È l’ambito di selezione più restrittivo. Occorre avere al proprio attivo il numero di anni richiesti e sapere che dalle Organizzazioni Internazionali viene considerata come esperienza professionale quella maturata dopo il conseguimento della laurea. In alcuni casi, una breve esperienza lavorativa può essere equiparata ad un titolo di studio post laurea.
  • Formazione. Nell’avviso viene sempre specificato il titolo di studio richiesto. È di norma necessario il completamento del secondo livello di studi universitari, è tuttavia possibile che venga richiesto un livello meno elevato di formazione, in particolare se abbinato ad una rilevante esperienza professionale.
  • Lingue: Due sono le lingue preferibilmente richieste: l’inglese e francese. Può essere necessaria la conoscenza di un idioma particolare. È bene fare attenzione al livello richiesto:”Eccellente” (excellent, fluent): implica una perfetta padronanza; “Conoscenza di lavoro” (working knowledge): significa capacità di lavorare in modo indipendente, preparare ogni tipo di documento (da una lettera a un rapporto), partecipare attivamente a riunioni e discussioni professionali nella lingua indicata; “Conoscenza limitata” (limited knowledge) metterà il funzionario in condizione di telefonare, leggere testi di lavoro, redigere brevi rapporti, seguire riunioni o discussioni, scegliendo però un altro idioma ufficiale dell’Organizzazione per intervenire.
    All’ONU le lingue ufficiali sono sei (arabo, cinese, francese, inglese, russo e spagnolo). L’inglese e il francese sono quelle utilizzate.
  • Capacità/attitudini. Tra le qualità maggiormente richieste troviamo:la flessibilità; lo spirito d’iniziativa; l’equilibrio di giudizio; la capacità di lavorare sotto pressione, progettare e organizzare attività, stabilire e mantenere proficue relazioni di lavoro; abilità nel redigere documenti efficaci, gestire riunioni, parlare in pubblico; disponibilità a viaggiare frequentemente in Paesi in via di sviluppo. Richiesta la conoscenza di programmi informatici.
    A seconda del titolo di studio e dell’esperienza maturata variano le possibilità offerte dalle organizzazioni internazionali.

 

PORTALE JOIN-IT

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha messo a disposizione degli utenti un nuovo portale dedicato alla promozione delle candidature italiane nelle Organizzazioni Internazionali. Il motore di ricerca JOIN-IT consente a chiunque sia interessato ad una carriera internazionale di selezionare le opportunità professionali pubblicate dalle OOII e di aprire un canale diretto di comunicazione con il Ministero degli Esteri per segnalare lo status di avanzamento delle candidature stesse. 

JOIN-IT costituisce un utile strumento di ricerca per gli aspiranti funzionari internazionali di cittadinanza italiana, attraverso cui è possibile visionare in tempo reale le vacancies pubblicate sui siti istituzionali delle OOII e rese disponibili sul portale. Il motore di ricerca consente di effettuare, grazie ad un’interfaccia intuitiva, una ricerca mirata delle diverse vacancies, anche attraverso l’attivazione di filtri.

Individuate le posizioni di proprio interesse, sarà cura dell’utente candidarsi direttamente attraverso il sito dell’Organizzazione Internazionale in questione. Parallelamente, l’utente registrato al portale potrà accedere ad una propria Area personale, attraverso cui segnalare al MAECI le candidature effettuate e gli eventuali sviluppi e progressi.

PORTALE ELENCO FUNZIONARI INTERNAZIONALI

La banca dati denominata “Elenco dei funzionari internazionali di cittadinanza italiana”, istituita ai sensi dell’art. 2, comma 7, legge 17/12/2010, n. 227, e tenuta in modalità informatica, ha lo scopo di facilitare la mobilità dei funzionari italiani da e verso le organizzazioni internazionali. I cittadini italiani che svolgono o che hanno svolto funzioni professionali o direttive, in base a rapporto di lavoro dipendente, presso organizzazioni internazionali per almeno due anni continuativi ovvero per almeno tre anni non continuativi possono richiedere l’iscrizione in tale elenco.
Ai funzionari internazionali iscritti nell’elenco, vengono riconosciuti titoli di merito ai fini della partecipazione a concorsi indetti dalle amministrazioni pubbliche e facilitazioni per aspettative familiari.
L’elenco è pubblicato sul sito internet del Ministero degli affari esteri, che ne dà pubblicità sia presso le amministrazioni pubbliche che presso le imprese private.
L’iscrizione all’elenco è possibile tramite il seguente link

CONTATTI

Per informazioni non reperibili su questo sito, è possibile contattare l’Unità per la promozione dell’Italia nelle Organizzazioni internazionali (DGDP – UPIOI) ai seguenti recapiti:

Direzione Generale per la diplomazia pubblica e culturale
Unità per la promozione dell’Italia presso le OO.II.
E-mail: candidature@esteri.it
Pec: candidature@cert.esteri.it