Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Il Comitato Congiunto

Il Comitato Congiunto è presieduto dal Signor Ministro o dalla Vice Ministra con delega alla Cooperazione allo Sviluppo. Ne fanno parte il Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, il Direttore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e il Direttore Generale del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze, quest’ultimo nei limiti delle materie di specifica competenza del MEF.

Ad esso partecipano inoltre, senza diritto di voto, i responsabili delle rispettive strutture competenti in relazione alle questioni all’ordine del giorno e i rappresentanti di altre amministrazioni, qualora siano trattate questioni di rispettiva competenza. Quando si trattano questioni che interessano anche le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, ad esso partecipano, senza diritto di voto, un rappresentante della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e, per gli ambiti di competenza degli enti locali, un rappresentante delle associazioni rappresentative dei medesimi.

Il Comitato Congiunto approva tutte le iniziative di cooperazione multi-bilaterali, le iniziativa bilaterali di valore superiore a due milioni di euro e le iniziative da finanziare a valere sul fondo rotativo per i crediti concessionali; definisce inoltre la programmazione annuale con riferimento a Paesi e aree di intervento; svolge ogni altra funzione specificata dalla legge n. 125/2014 o dai suoi regolamenti attuativi. Le iniziative di importo inferiore ai due milioni di Euro sono portate dal Direttore dell’Agenzia a conoscenza del Comitato.