Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Fare Cinema 2020

 

Fare Cinema 2020
 
logofarecinema2020
 

LA RASSEGNA “FARE CINEMA”

Fare Cinema è la rassegna tematica promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale mirata alla promozione del cinema italiano di qualità e dell’industria cinematografica del nostro Paese. La rassegna è organizzata in collaborazione con MiBACT, ANICA, ICE e Istituto Luce - Cinecittà.

Lanciata nel 2018, la rassegna prevede l’organizzazione in tutto il mondo di eventi dedicati al cinema italiano da parte di Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura, con il duplice obiettivo di far conoscere al pubblico straniero il meglio del nostro cinema e di valorizzare all’estero l’elevata professionalità italiana nell’ambito dei “mestieri del cinema”. Non solo attori, registi e sceneggiatori, ma anche montatori, direttori della fotografia, compositori, costumisti, scenografi e tanti altri: un patrimonio di competenza e professionalità che contribuisce all’elevato livello culturale del nostro cinema e che costituisce un vero e proprio valore aggiunto del realizzare prodotti audiovisivi in Italia.

Dal 2020 si celebra nell’ambito della settimana di “Fare Cinema” anche la Giornata del cinema italiano nel mondo, promossa in seguito all’adozione della risoluzione n. 7-00225 (On. Acunzo e altri) sulla promozione del cinema italiano all’estero, approvata lo scorso 11 dicembre dalle Commissioni riunite III (Affari esteri e comunitari) e VII (Cultura, scienza e istruzione) della Camera dei Deputati.

 

FARE CINEMA 2020

L’edizione 2020 della rassegna “Fare Cinema” avrà luogo dal 15 al 21 giugno 2020. La Giornata mondiale del cinema italiano sarà celebrata sabato 20 giugno 2020.

Come per le precedenti edizioni, anche nel 2020 Fare Cinema manterrà il focus sui “mestieri del cinema”, con l’obiettivo di dare visibilità e risalto alle professionalità che animano l’industria cinematografica italiana. L’edizione 2020 sarà inoltre dedicata alla figura di Federico Fellini, nell’anno del centenario della nascita. Spazio sarà dedicato anche alla celebrazione del centenario della nascita di Alberto Sordi

Non potendo al momento prevedere lo svolgimento di eventi all’estero con partecipazione di pubblico, per l’edizione 2020 di “Fare Cinema” il MAECI ha optato per una celebrazione del tutto digitale della rassegna. Grazie alla collaborazione con RAI, per la settimana 15-21 giugno saranno resi disponibili sulla piattaforma RaiPlay una serie di contenuti dedicati al cinema e all’industria cinematografica italiana: tali contenuti saranno fruibili in tutto il mondo, senza limitazioni dovuti alla “geoprotezione”. I contenuti saranno sottotitolati in inglese, francese e spagnolo.

Puoi accedere ai contenuti della rassegna dal seguente link >>

 

Il cinema non ha bisogno della grande idea, degli amori infiammati, degli sdegni: ti impone un solo obbligo quotidiano, quello di fare” - Federico Fellini

Una serie di masterclass realizzate in esclusiva per “Fare Cinema” celebrano i due grandi anniversari del 2020, i centenari della nascita di Federico Fellini e di Alberto Sordi, e il cinema italiano contemporaneo.

  1. Federico Fellini raccontato da Gianfranco Angelucci
  2. In una masterclass realizzata in esclusiva per “Fare Cinema", il giornalista, critico e regista Gianfranco Angelucci racconta la vita e la carriera di Federico Fellini, nell’anno del centenario della nascita. Un percorso attraverso pellicole straordinarie, da “La Dolce Vita” a “8½”, che hanno reso il cineasta riminese famoso in tutto il mondo. Montaggio di Ugo De Rossi.

  3. Alberto Sordi raccontato da Gianni Canova
  4. In una masterclass realizzata in esclusiva per “Fare Cinema", il critico cinematografico Gianni Canova racconta la vita e la carriera di Alberto Sordi, nell’anno del centenario della nascita. Un percorso attraverso personaggi indimenticabili, da “Un americano a Roma” a “Il Conte Max”, che hanno fatto di Sordi uno degli attori italiani più celebri di tutti i tempi.

  5. Il cinema italiano contemporaneo raccontato da Gianni Canova
  6. In una masterclass realizzata in esclusiva per “Fare Cinema", il critico cinematografico Gianni Canova racconta il cinema italiano contemporaneo. Un percorso attraverso le nuove tendenze della nostra cinematografia, fra “mostri sacri” ed esordienti, che rendono l’Italia fra i Paesi più creativi e dinamici nella settima arte.

Attori, registi e sceneggiatori, ma anche montatori, direttori della fotografia, compositori, costumisti, scenografi, casting director e tanti altri: i “mestieri del cinema” sono un patrimonio di competenza e professionalità. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, i professionisti del nostro cinema raccontano i segreti del proprio mestiere. Le videolezioni sono realizzate in collaborazione con: UICD - Unione Italiana Casting Director; ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici; ACMF - Associazione Compositori di Musica da Film; ASC - Associazione Scenografi, Costumisti e Arredatori; La Pellicola d’Oro.

  1. Il casting director – Beatrice Kruger
  2. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Beatrice Kruger è una delle casting director più note a livello nazionale e internazionale. Con la sua agenzia, FBI Casting, ha all’attivo numerose produzioni per cinema e televisione e prestigiose collaborazioni, tra cui quelle con Marco Bellocchio (“Buongiorno, notte”) e Steven Soderbergh (“Ocean’s Twelve”). Nella sua videolezione, Kruger spiega il delicato e importante ruolo di un casting director per la formazione del cast di un film. Si ringrazia: UICD - Unione Italiana Casting Directors.

  3. Il casting director – Lilia Trapani
  4. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Liliana Trapani è una delle più importanti casting director a livello italiano ed europeo. Ha diretto il casting di numerose produzioni cinematografiche e televisive, fra cui “Medici, Masters of Florence II” (2018) e “L’aquila” (2019). Nella sua videolezione, Trapani descrive tutte le fasi del suo delicato lavoro, dalla lettura della sceneggiatura fino alla scelta finale degli attori. Si ringrazia: UICD - Unione Italiana Casting Directors.

  5. Il casting director – Barbara Giordani
  6. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Fra le più note casting director italiane, Barbara Giordani ha lavorato con registi e artisti come Paolo Genovese, Gabriele Muccino e George Clooney. Ad oggi ha all'attivo più di 100 produzione: tra le più recenti, "Perfetti Sconosciuti" di Paolo Genovese (2015), "Beata ignoranza" di Massimiliano Bruno (2016), "I due Papi" di Fernando Meirelles (2019). Si ringrazia: UICD - Unione Italiana Casting Directors.

  7. Il produttore – Corrado Trionfera
  8. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Corrado Trionfera ha preso parte a numerose produzioni in diversi ruoli del settore della direzione della produzione, prima con la Esse Cinematografica e poi con Lux Vide. Tra le più recenti: “A un passo dal cielo” e “I Medici, nel nome della famiglia”. Nella sua videolezione, Trionfera spiega il ruolo importante ricoperto dal settore della produzione, articolato in figure professionali diverse ma in strettissima e reciproca collaborazione. Si ringrazia: La Pellicola d’Oro.

  9. Il documentarista – Piero Cannizzaro
  10. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Piero Cannizzaro è un regista specializzato nel genere del documentario. Ha firmato documentari per Rai e Arté occupandosi di diversi temi: dall’Italia meridionale della Taranta (“La notte della Taranta e dintorni”, 2004 e “Ritorno a Kurumuny”, 2003) alla vita drammatica di un uomo in carcere che si dedica alla poesia e alla pittura (“Ossigeno”, 2012). Nella sua videolezione, Cannizzaro racconta le scelte di regia e di come esse vadano adattate ogni volta al soggetto prescelto. Si ringrazia: ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici.

  11. Lo sceneggiatore – Silvia Scola
  12. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Silvia Scola, allieva di Age e di Ettore Scola, è sceneggiatrice ed ha lavorato per film quali “La cena” (1998), “Concorrenza sleale” (2000), “I Mostri oggi” (2008), “Che strano chiamarsi Federico!” (2013), “Ridendo e scherzando” (2015). Nella sua videolezione, Scola racconta il mestiere dello sceneggiatore nelle sue fasi principali, con particolare attenzione al genere in cui è specializzata: il film-documentario. Si ringrazia: ANAC - Associazione Nazionale Autori Cinematografici.

  13. Il compositore - Riccardo Eberspacher
  14. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Riccardo Eberspacher è un compositore di musiche per film, con una lunga esperienza sia in televisione che nel campo cinematografico, in film quali “Saturno contro” (2007) e “La vita è un gioco” (2000). Nella sua videolezione, Eberspacher spiega l’importanza della musica per le scene di un film e come scelte musicali diverse possano dare luogo ad effetti che cambiano il senso stesso della recitazione. Si ringrazia: ACMF - Associazione Compositori Musica da Film.

  15. Il compositore – Stefano Reali
  16. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Stefano Reali è regista, compositore e sceneggiatore per cinema e televisione. Ha lavorato con i grandi maestri del cinema come Sergio Leone. Nella sua videolezione, Reali spiega, attraverso esperienze maturate nel corso della sua carriera, gli utilizzi e le caratteristiche delle colonne sonore. Si ringrazia: ACMF - Associazione Compositori Musica da Film.

  17. Il compositore – Paolo Vivaldi
  18. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Paolo Vivaldi è compositore di numerose colonne sonore per cinema e televisione, fra cui quella de “I ragazzi dello Zecchino d’Oro” (2019) e di “Permette? Alberto Sordi” (2020). Nella sua videolezione, Vivaldi racconta come ha trovato l’ispirazione per una importante miniserie: “Adriano Olivetti. la forza di un sogno” (2013). Si ringrazia: ACMF - Associazione Compositori Musica da Film.

  19. Il costumista – Carlo Poggioli
  20. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Carlo Poggioli è un costumista di fama internazionale. Ha curato la realizzazione di costumi per Federico Fellini, Martin Scorsese, Terrence Malick, Terry Gilliam, in film quali “Il Nome della Rosa” (1986), “L’età dell’innocenza” (1993), “La voce della Luna” (1990), “Il paziente inglese” (1996). Negli ultimi anni ha lavorato con Paolo Sorrentino per “Youth” (2015), “Loro” (2018), “The Young Pope” (2016) e “The New Pope” (2020). Nella sua videolezione, Poggioli racconta le sue esperienze i maestri che ha incontrato nella sua carriera, tra cui Federico Fellini. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

  21. Il costumista – Isabelle Caillaud
  22. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Isabelle Caillaud è costumista per il cinema, televisione e teatro. Nella sua videolezione, Caillaud racconta la sua lunga esperienza e le fasi di preparazione che un costumista affronta all’interno della produzione cinematografica, dall’ideazione alla realizzazione. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

  23. Il costumista – Eva Coen
  24. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Isabelle Caillaud è costumista per il cinema, televisione e teatro. Eva Coen è una costumista di grande esperienza, con numerose produzioni italiane televisive e cinematografiche, tra cui “Terraferma” (2011) e “Respiro” (2002). Nella sua videolezione, Coen spiega il complesso mestiere del costumista, fra creatività e capacità di risolvere imprevisti dell’ultimo minuto sul set. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

  25. Lo scenografo – Marco Dentici
  26. In una serie di videolezioni realizzate in esclusiva per “Fare Cinema”, alcuni rappresentanti dei “mestieri del cinema” raccontano i segreti del proprio lavoro. Marco Dentici è uno dei più importanti scenografi italiani, vincitore del David di Donatello per “Vincere” (2010) e del Nastro d’Argento per “Fai bei sogni” (2017) e “Sicilian Ghost Story” nel 2017. Nel corso della sua carriera ha collaborato con registi quali Gabriele Salvatores e Marco Bellocchio. Nella sua videolezione, Dentici descrive l’importanza fondamentale dell’elemento scenografico per la buona riuscita di ogni prodotto cine-audiovisivo. Si ringrazia: ASC - Associazione Italiana Scenografi, Costumisti e Arredatori.

  1. La voce di Fellini – Trailer di Fare Cinema 2020
  2. “Fare Cinema” è l’iniziativa promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per promuovere il cinema italiano di qualità e l’industria cinematografica del nostro Paese. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con MiBACT, RAI, ICE, Istituto Luce-Cinecittà e ANICA. Trailer realizzato da: Istituto Luce - Cinecittà.

  3. Cortometraggio “Fellini alla fine del mondo” di Silvio Caiozzi
  4. In un corto realizzato in esclusiva per Fare Cinema” in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura in Santiago del Cile, il regista Silvio Caiozzi porta Fellini alla fine del mondo, a Capitan Pastene, un’enclave romagnola in piena Araucania, che possiede la sala cinematografica più antica del Cile. Caiozzi intervista la comunità locale e chiede loro ricordi, impressioni e opinioni sul cineasta. L’omaggio a Fellini si realizza attraverso immagini contemporanee corredate però dalle immortali e leggendarie musiche di Amarcord e Otto e ½.

  5. Videotour della mostra “Il Centenario. Fellini nel mondo” a San Paolo
  6. “Fare Cinema” ci porta in Brasile, dove in collaborazione con il CCBB – Centro Cultural Banco do Brasil l’Istituto Italiano di Cultura di San Paolo ha allestito la mostra “Fellini. Il Centenario nel mondo” per celebrare i 100 anni del cineasta riminese. La mostra è realizzata in collaborazione con C.O.R.

  1. I vitelloni
  2. La strada
  3. Le notti di Cabiria
  4. Sul set de La Dolce Vita
  5. L’anteprima de La Dolce Vita
  6. Palma d’oro per La Dolce Vita
  7. L’anteprima di 8 e ½
  8. L’Oscar per 8 e ½
  9. Giulietta Masina
  10. Sandra Milo
  11. Duet Love
  12. Satyricon
  13. Satyricon a Venezia
  14. Provini per Amarcord
  15. Casanova al doppiaggio
  16. Prove nella Città delle donne
  17. Il copione de La città delle donne
  18. E la nave va
  1. Le Metamorfosi (di Giuseppe Carrieri)
  2. “Fare Cinema” propone alcuni titoli selezionati da Gianni Canova in rappresentanza del nuovo cinema indipendente italiano. In “Le Metamorfosi”, tre storie di Napoli - tra voci del passato, racconto del presente, e distorsioni di un futuro - legate da un filo conduttore, la voce di Ovidio, tradotto dal latino al napoletano antico.

    Regia: Giuseppe Carrieri
    Con: Marco D'Amore, Mario Paolucci, Nani Jarden Yve Wanda, Paraska Muharem

  3. Giù dal vivo (di Nazareno Manuel Nicoletti)
  4. “Fare Cinema” propone alcuni titoli selezionati da Gianni Canova in rappresentanza del nuovo cinema indipendente italiano. In “Giù dal vivo”, il racconto delle vite segnate di un uomo con la sua voglia di andare altrove, di una ragazza che rientra a casa per stare coi suoi genitori, e di un pugile mascherato chiuso nella sua stanza, dove si allena, mangia, dorme, senza uscire. Tra mondi possibili, allucinazioni e realtà. Un mosaico in cui tutti cercano qualcosa, ma nessuno sa cosa vuole.

    Regia, produzione, soggetto e sceneggiatura: Nazareno Manuel Nicoletti
    Con: Massimiliano Gallo

  5. Creatura dove vai? (di Gaia Formenti e Marco Piccarreda)
  6. “Fare Cinema” propone alcuni titoli selezionati da Gianni Canova in rappresentanza del nuovo cinema indipendente italiano. In “Creatura dove vai?”, una vecchia contadina alle soglie della demenza (la Creatura), riceve la misteriosa visita di un Santo che le prescrive un pellegrinaggio dalla meta sconosciuta.

    Regia, produzione, soggetto e sceneggiatura: Gaia Formenti e Marco Piccarreda
    Con: Pino Gargiulo, Rosanna Fiumanò.

  1. Alessandro Borghi
  2. Benedetta Porcaroli
  3. Jasmine Trinca
  1. Stefano Sardo
  2. Isabella Aguilar
  3. Michele Pellegrini
  1. Bar Giuseppe (di Giulio Base)
  2. Arrivederci Saigon (di Wilma Labate)
  3. Fellini Fine Mai (di Eugenio Cappuccio)
  4. Baikonur, Terra (di Andrea Sorini)

 

Parigi celebra il cinema italianoPer promuovere la produzione cinematografica del Bel Paese e ricordare la lunga tradizione di co-produzioni italo-francesi che nei decenni ha contribuito a rendere grande il cinema europeo, l'Ambasciata d'Italia...
IIC Oslo: la conferenza su Fellini di Finn SkårderudIIC Oslo: la conferenza su Fellini di Finn SkårderudIn occasione del centenario dalla nascita del maestro del cinema italiano Federico Fellini, l’Istituto Italiano di Cultura di Oslo organizza per la rassegna Fare Cinema...
Brasile, l’iniziativa “Short Film Day”Brasile, l’iniziativa “Short Film Day”Gli Istituti Italiani di Cultura di San Paolo e Rio de Janeiro e l’Ambasciata d’Italia in Brasile, in collaborazione con il Centro Nazionale del Cortometraggio, annunciano...
IIC Bogotà: al via settimana cinema italianoIIC Bogotà: al via settimana cinema italianoIn occasione della rassegna 'Fare cinema' organizzata dal Ministero degli Esteri, l'Istituto Italiano di Cultura di Bogotá ha organizzato un programma di eventi che cominceranno...
التحديثات الأخيرة  


39473
 Valuta questo sito