Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

A Berlino il J7 International Youth Summit: dall’Italia delegazione di 3 ragazze e 3 ragazzi

التاريخ:

12/05/2015


A Berlino il J7 International Youth Summit: dall’Italia delegazione di 3 ragazze e 3 ragazzi

L’UNICEF e il partner Ministero Federale tedesco per Famiglia, Anziani, Donne e Giovani hanno dato il via a Berlino al J7 International Youth Summit, dando il benvenuto a 54 giovani provenienti da 19 paesi. Il J7 è un’opportunità per i giovani di discutere alcuni temi importanti e di far sentire la propria voce ai più alti livelli internazionali.

"Responsabilità di agire"

"I bambini e i giovani hanno il diritto di esprimere le proprie opinioni e di essere ascoltati in tutte le questioni che li riguardano", afferma Christian Schneider, Managing Director dell’UNICEF Germania. "I giovani vogliono assumersi la responsabilità. Il J7 è la loro occasione per farlo".
Guidati dal motto "responsabilità di agire", 54 giovani provenienti da 19 paesi si incontrano a Berlino dal 7 al 13 maggio per discutere i temi chiave dell’agenda del G7 (che si svolgerà ad Elmau, in Baviera i prossimi 7-8 giugno). L'11 maggio, i giovani delegati si incontreranno con la Cancelliera Federale Angela Merkel e il ministro federale della gioventù Manuela Schwesig per discutere i risultati delle loro conclusioni.

Il J7 International Youth Summit è l'immagine speculare della riunione dei capi di Stato e di governo dei paesi del G7: Germania, Francia, Regno Unito, Canada, Italia, Giappone e Stati Uniti. I giovani delegati provenienti da questi paesi sono a Berlino insieme ai coetanei provenienti dagli Stati membri UE di Finlandia, Grecia, Irlanda, Polonia, Portogallo e Slovenia. Giovani adulti di Etiopia,  Repubblica Dominicana, Liberia, Zambia, Senegal e Sud Africa parteciperanno ai dibattiti.

La delegazione italiana

La delegazione italiana è composta da 3 ragazze – Silvia, 17 anni di Bardonecchia (To.), Jovana, 17 anni di Roma, Nada, 15 anni di Merate (Lecco) – e 3 ragazzi –Giovanni, 17 anni di Chieti, Antonio, neo 18 enne di Napoli e Lorenzo Maria, 15 anni di Tagliacozzo (L’Aquila).

Dichiarazione su questioni G7

I giovani delegati preparano una dichiarazione sulle seguenti questioni del G7:

• "Proteggere il nostro pianeta" : proteggere l'ambiente, in particolare l'ambiente marino, utilizzando in modo efficace le risorse e la lotta contro il cambiamento climatico.
• "Costruire un futuro sano per tutti": affronta temi come l‘adozione di stili di vita sani, la lotta contro le malattie - in particolare quelle che colpiscono i poveri - e contro le resistenze agli antibiotici.
• "Empowerment delle donne: costruire un futuro equo per tutti": dedicato all‘accesso all'istruzione e alla creazione di pari diritti per tutte le donne e uomini, ragazze e ragazzi.
"Fair Economy" affronta le problematiche economiche, tra cui la ricerca di standard per catene di approvvigionamento eque e lotta contro la povertà.
• Nell’ambito di "Partecipazione e Empowerment“: i delegati J7 possono discutere ulteriori argomenti che sono importanti per loro.

 

Per maggiori informazioni e per intervistare la delegazione italiana:

Ufficio Stampa: tel.: 06/47809233-346 e 335/7275877; e-mail: press@unicef.it; sito-web: www.unicef.it


20667
 Valuta questo sito