Cina - Dal vino al turismo, c’è voglia d’Italia in Cina
Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cina - Dal vino al turismo, c’è voglia d’Italia in Cina

التاريخ:

03/04/2017


Cina - Dal vino al turismo, c’è voglia d’Italia in Cina

In questi giorni il Consolato Generale a Chongqing ha partecipato a due eventi di promozione del Sistema Italia: la Fiera del Turismo Internazionale a Chongqing, in cui sono state presentate le bellezze turistiche della Penisola, e la Fiera del Vino e degli Alcolici di Chengdu, durante la quale il Padiglione italiano ha presentato più di dieci aziende vinicole produttrici e importatrici di prodotti vinicoli italiani. L’appuntamento dedicato al turismo si è svolto dal 24 al 26 marzo. La Fiera - alla quale l’Italia è tornata a partecipare con un padiglione nazionale - si è svolta contemporaneamente nei vivaci distretti di Jiefangbei, Guanyinqiao e Nanping. Il turismo Made in Italy è stato rappresentato dal Consolato Generale d’Italia a Chongqing che, insieme a Visametric e all’Agenzia Viaggi Itatour, si è occupata della diffusione di contenuti riguardanti la Penisola a tutti i visitatori interessati, incluse informazioni riguardanti i visti e i voli per il Belpaese. Nelle giornate del 23-25 marzo, invece, Chengdu ha ospitato la 96esima edizione della China Food and Drinks Fair, immancabile appuntamento fieristico dedicato in parte al vino e agli alcolici. Il Consolato Generale d’Italia a Chongqing è tornato alla Fiera di Chengdu per la quarta volta, con un Padiglione d’eccezione: su una superficie pari a 180mq sono state accolte più di 11 aziende vinicole, che hanno portato a Chengdu svariate decine di cantine italiane.


24506
 Valuta questo sito