Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Sottosegretario Della Vedova in visita a Berlino

التاريخ:

02/11/2015


Sottosegretario Della Vedova in visita a Berlino

All’indomani del vertice dei tre partiti di Governo (CDU-CSU-SPD) che in questi giorni si misurano sulle questioni migratorie e a pochi giorni dal Vertice de La Valletta dei prossimi 11-12 novembre sulla cooperazione in materia migratoria con i Paesi africani, il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Benedetto Della Vedova vola a Berlino per uno scambio di vedute con rappresentanti di Governo e politici tedeschi.

Della Vedova incontrerà nella giornata di domani il Ministro di Stato agli Affari Esteri con delega agli Affari Europei, Michael Roth (esponente di SPD); il Sottosegretario all’Interno, Ole Schröder (del CDU) e il Presidente della Commissione Esteri del Bundestag, Dr. Nobert Röttgen (appartenente al CDU).

Al centro dei colloqui la crisi migratoria in atto e il futuro delle politiche migratorie  e di asilo dell’UE, anche alla luce dei risultati del Consiglio Europeo del 15 e 16 ottobre scorsi e in vista degli appuntamenti futuri in campo internazionale per trovare soluzioni di lungo periodo alle ragioni profonde dei flussi migratori.

Italia e Germania condividono l'esigenza di una più equa ripartizione degli oneri dell'emergenza migratoria e la visita del Sottosegretario Della Vedova si inserisce nel più ampio coordinamento politico in atto tra le due capitali europee che ha portato lo stesso Ministro Roth a visitare l'Italia la scorsa settimana per colloqui con esponenti di Governo e della società civile. Stretto coordinamento è necessario anche per gestire altre questioni internazionali come il dialogo con la Turchia dopo la vittoria di Erdogan, la crisi russo-ucraina, la politica europea di vicinato e l'allargamento dell' UE ai Balcani che pure verranno trattate nel corso dei colloqui in parola. 


21561
 Valuta questo sito