Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Spagna; colloquio tra Sereni e Segretaria di Stato Angeles Moreno

التاريخ:

16/03/2021


Italia-Spagna; colloquio tra Sereni e Segretaria di Stato Angeles Moreno

Le iniziative comuni in materia di cooperazione che possono realizzarsi e coordinarsi nel quadro europeo sul tema delle migrazioni con particolare attenzione ai Paesi del Maghreb, del Sahel, dell’Africa Occidentale sono state oggi al centro del colloquio in videoconferenza tra la Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni e la Segretaria di Stato alla Cooperazione internazionale della Spagna Angeles Moreno Bau.

“L’Italia condivide con la Spagna un approccio complessivo che affronti le radici profonde delle migrazioni accanto agli aspetti legati alla sicurezza e alla lotta al traffico degli esseri umani”, ha affermato la Vice Ministra Sereni apprezzando la proposta spagnola di un’iniziativa comune europea.

Sereni ha poi ricordato i principali appuntamenti nell’ambito della presidenza italiana del G20, che pone al centro del dibattito le cosiddette 3Ps (People, Planet e Prosperity), a partire dal Vertice ministeriale sullo sviluppo previsto a Matera per il 29 giugno.

Grande attenzione, anche in considerazione della situazione determinata da Covid-19, alla necessità di lavorare insieme riguardo alcune questioni cruciali come la sicurezza alimentare, la lotta contro lo spreco e l’impegno per diete salutari, che sono alla base della Food Coalition e del Food Systems Summit 2021 delle Nazioni Unite, che sarà preceduto dal pre Vertice in programma a Roma, presso la FAO, nel prossimo luglio.

Infine, la situazione in Venezuela, definita da Sereni “molto preoccupante dal punto di vista umanitario”. Sia la Vice Ministra che la Segretaria di Stato hanno concordato sulla necessità di alleviare le sofferenze della popolazione e di richiamare le parti a un dialogo che porti a una soluzione pacifica e politica della crisi.


41431
 Valuta questo sito