Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Settimana cucina italiana: in Brasile si punta sui giovani

التاريخ:

15/11/2019


Settimana cucina italiana: in Brasile si punta sui giovani

Punta sui giovani, ed anche sui giovanissimi, il Consolato d’Italia di Belo Horizonte per creare un legame che duri tutta la vita con la gastronomia italiana. Durante la Settimana delle Cucina italiana nel mondo, al via lunedì in tutta la rete diplomatica e consolare della Farnesina, lo chef italiano Raffaele Autorino terrà un laboratorio di cucina per gli alunni della Scuola Materna italiana Fondazione Torino.

Pensando all’importanza che le esperienze sul cibo fatte durante il periodo dell’infanzia hanno sul comportamento alimentare futuro, il 18 e il 19 novembre,  130 bambini saranno incoraggiati a vivere il cibo con tutti i sensi: impareranno a fare l’impasto della pizza, la condiranno e poi la mangeranno insieme. Poi il 23 sarà la volta degli studenti brasiliani di italiano dell’Università federale di Minas Gerais che si sfideranno in una gara di cucina a conclusione di un corso semestrale ‘L’italiano in ucina’. A giudicarli i più rinomati chef italiani della città.

Sempre mirata sugli studenti brasiliani per fidelizzarli all’uso di prodotti italiani di qualità,  il 18 novembre nella Scuola di Gastronomia del SENAC, importante scuola alberghiera brasiliana, lo chef italiano Rosario Messina, del ristorante Bottega Coppola a Montes Claros (Minas Gerais), terrà una lezione esclusiva di cucina “La Scuola del Pomodoro”.
La IV Settimana della Cucina Italiana a Belo Horizonte sarà anche un’occasione per approfondimenti scientifici su salute e nutrizione, come la promozione del modello alimentare mediterraneo. Alexandre Carvalho dell’Istituto Europeo del Design (IED) terrà il 19 novembre presso Casa Fiat di Cultura la conferenza “Blue Zones Italia – Gastronomia, Longevità e Stile di Vita”, sulle abitudini alimentari dei centenari che abitano in Sicilia e Sardegna.

Lo chef toscano Leonardo Fontanelli, del ristorante La Vera, proporrà il 18 novembre antipasti, pane e pizze con farina macinata in pietra a partire da grano 100% italiano mentre Carlo Caredda, chef del ristorante Barolio, proporrà invece il 20 novembre un menu di mare.

Non mancheranno appuntamenti dedicati alla valorizzazione dei vini italiani e delle tradizioni enogastronomiche delle Regioni, anche in chiave di promozione turistica, presso l’Associazione Brasiliana Sommelier (ABS). Il 22 novembre si terrà nello stessa sede la degustazione di sei tipi di Prosecco DOCG delle “Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene” guidata dalla sommelier italiana Nella Cerino.

In collaborazione con la Camera di Commercio italiana del Minas Gerais, il 19 novembre saranno consegnate le targhe Marchio Ospitalità Italiana ai ristoratori più meritevoli dello stato di Minas Gerais. I ristoranti italiani, inoltre, partecipano durante l’arco dell’interna Settimana all’iniziativa Mangia che ti fa bene, in cui saranno offerti due menu tipici italiani al prezzo di uno.

In chiusura un evento di gala “Aperitivo all’Italiana” presso l’elegante Hotel Fasano di Belo Horizonte servirà a promuovere 4 iconici cocktail italiani: Campari Spritz, Aperol Spritz, Negroni e Negroni sbagliato.


29097
 Valuta questo sito