Questo sito usa cookies per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Teheran, dibattito sul futuro del teatro dopo il Covid-19

التاريخ:

16/03/2021


Teheran, dibattito sul futuro del teatro dopo il Covid-19

Si è tenuto ieri, nella Residenza dell’Ambasciatore italiano a Teheran, Giuseppe Perrone, un dibattito finale sulla serie esclusiva prodotta dall'Ambasciata italiana a Teheran “8 1/2 Theatre Clips. How Covid-19 Pandemic Has Changed Our Lives" in collaborazione con le compagnie teatrali italiana "Instabili Vaganti” e iraniana “Don Quixotte”.

Al centro della discussione, lo stato attuale del teatro e le sue prospettive future. Il dibattito, condotto dal critico iraniano Maziar Fekri Ershad, ha visto tra i partecipanti l’attore Nicola Pianzola e la regista Anna Dora Dorno di “Instabili Vaganti” - ideatori e realizzatori della serie assieme all’Ambasciata -, il mimo Danial Kheirikhah, il regista Ali Shams - anima iraniana di questa produzione congiunta - e Mohammad Rahmanian, celebre scrittore e regista iraniano.

 

teheran appro

 

L’Ambasciatore d’Italia in Iran, Giuseppe Perrone, in apertura della discussione, si è congratulato con le due compagnie teatrali per i risultati raggiunti ed ha espresso l’auspicio che, con l’avvio della vaccinazione, anche le arti performative possano ritrovare nuovi spazi e campi di fioritura.

La serie teatrale è stata avviata nell’agosto 2020 sulla scorta di un’idea originale dell’Ambasciata e di “Instabili Vaganti”, che riprende il titolo ed alcuni temi del celebre film felliniano “Otto e mezzo”, con l’obiettivo di mettere a confronto virtualmente le tradizioni teatrali italiana ed iraniana su una tematica di attualità globale come il rapporto con la normalità ai tempi della pandemia.

 


41424
 Valuta questo sito