Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Diplomazia Economica Italiana - 6 August: Latest World News, compiled in collaboration with Il Sole 24 ORE Radiocor

Date:

08/06/2014


Diplomazia Economica Italiana - 6 August: Latest World News, compiled in collaboration with Il Sole 24 ORE Radiocor

Kenya: leaders meet on corridor towards Ethiopia, Uganda and South Sudan

Kenyan president Uhuru Kenyatta chaired a meeting in Nairobi with his counterparts from Uganda, Ethiopia and South Sudan to discuss the financing of and next steps in the Lamu Port, Southern Sudan-Ethiopia Transport (LAPSSET) Corridor Project. The project is intended to connect Kenya’s port of Lamu with the city of Isiolo in the centre of the country, where it will branch off in two directions: northeast toward Addis Ababa and northwest to the new State of South Sudan through Uganda. The project, officially launched in March 2012, calls for the creation of an integrated corridor of motorways, railway connections, fibre optics cabling and two oil pipelines for exporting the resources of Uganda and South Sudan. Also planned are the enlargement of the port and construction of a refinery and airport in Lamu, another airport in Isiolo and various tourism and residential infrastructures in both cities. For more details see the institutional websites: www.lapsset.go.keand ewww.vision2030.go.ke

A key topic at the Nairobi talks was how the various projects would be financed. The conviction of the heads of state involved was that the proposal of a linear and synergetic development scheme and high level support from the three countries should promote the interests of foreign investors and traditional partners such as the United States and China, the Gulf countries and the Indian subcontinent.

(infoMercatiEsteri)

Read more, in Italian.

 

Cina: Chrysler taglia prezzi su modelli e componentistica

Dopo Jaguar Land Rover, Audi e Daimler anche Chrysler si prepara a tagliare i prezzi di alcuni sui modelli e di componentistica auto in Cina rispondendo cosi' alle indagini Antitrust in corso nel Paese. La riduzione del prezzo del Jeep Grand Cherokee SRT8 sara' di 65.000 yuan, circa 10.500 dollari. Per il Grand Cherokee Summit da 5,7 litri il taglio sara' di 45.000 yuan.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

India: Jeep debuttera' nel 2015 dopo 2 anni di ritardi

Fiat Chrysler Automobiles intende introdurre Jeep in India nel 2015 dopo che lo scorso anno il piano di vendere il suo marchio Suv e' stato sospeso in attesa della ripresa della domanda nella terza maggiore economia asiatica. Il gruppo automobilistico intende vendere inizialmente i modelli Wrangler e Grand Cherokee. Lo ha detto Nagesh Basavanhalli, presidente e managing director della divisione indiana di Fiat Chrysler. "Considerando le condizioni di mercato e le mfluttuazioni dei cambi valutari, volevamo essere certi che un brand iconico come Jeep fosse introdotto nel momento giusto", mha dichiarato Basavanhalli a margine dell'introduzione della nuova Punto Evo. Nel Subcontinente indiano la societa' dovra' fare i conti con rivali come Audi, BMW, Mercedes-Benz, Land Rover e Porsche. Attualmente Fiat ha una joint venture con Tata Motors in India per produrre auto a marchio Fiat e Tata nell'impianto di Ranjangaon, nella parte occidentale del Paese.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Irlanda: Pizzarotti colloca bond da 100 mln

Pizzarotti impresa di costruzioni italiana con una forte presenza sui mercati mondiali, annuncia l'emissione di un prestito obbligazionario senior per 100 milioni di euro i cui titoli saranno negoziati sulla Borsa di Dublino. L'emissione e' offerta tramite private placement a investitori istituzionali europei a un tasso fisso annuale del m 4,75%. Avra' una durata di cinque anni e il capitale sara' rimborsato alla pari in un'unica soluzione.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Asia: Pirelli cerca partner per gomme camion

Pirelli conferma la volonta' di esplorare partnership negli pneumatici per camion in Asia anche se attualmente "non c'è niente di concreto". Lo ha detto il presidente e ceo di Pirelli, Marco Tronchetti Proveram in occasione della presentazione del piano industriale 2013-17. "Non c'e' nessuna urgenza, ma continuiamo a valutare possibili partnership industriali nel segmento truck in Asia e siamo in contatto con diversi operatori', ha precisato.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Africa: dalla Banca Mondiale 5 miliardi di dollari

Cinque m miliardi di dollari e' la cifra che la Banca Mondiale investira' per aiutare lo sviluppo del continente africano. L'iniziativa e' stata annunciata a margine dello US-Africa Business Forum che si e' svolto nell'ambito del summit voluto dal presidente americano Barack Obama con circa 50 leader africani. La cifra stanziata sara' mdiretta sul progetto Power Africa (fortemente voluto da Obama mper stimolare investimenti privati e portare elettricita' in 20 milioni di abitazioni dell'Africa Sub-sahariana) e consisterà in investimenti diretti, garanzie d'investimento me servizi di consulenza. Tra i Paesi destinatari ci saranno Tanzania, Kenya, Ethiopia, Ghana, Nigeria e Liberia.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Africa: Coca Cola investira' 5 miliardi

Coca Cola ha annunciato un programma di investimenti da 5 miliardi di dollari con una serie di iniziative che includono nuovi impianti per produzione, raffreddamento e distribuzione ed alcuni iniziative d'impronta sociale per l'accesso ad acqua potabile e assistenza sanitaria. Il gruppo ha anche sottoscritto una Lettera di Intenti per il lancio di Source Africa, un programma per pratiche sostenibili nell'agricoltura e nell'uso di prodotti locali firmata in partnership con la New Alliance for Food Security and Nutrition and Grow Africa (progetto lanciato nel 2012 a margine degli sforzi del G8). Il progetto richiama altre iniziative di Coca Cola come Project Nurture, una partnership da 11,5 milioni di dollari per il sostegno di 50mila micro-produttori di frutta. Coca Cola, ha confermato l'estensione al 2020 di Replenish Africa Iniziative. L'iniziativa, nota anche come "Rain", mira ad allargare l'accesso a sorgenti d'acqua potabile e prodotti sanitari ad una quota ulteriore di 4 milioni di africani.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)


Location:

Roma

Tags:

Africa

19132
 Valuta questo sito