Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Eventi conclusivi della XV Edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

Date:

10/26/2015


Eventi conclusivi della XV Edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

Vinicio Capossela, cantante e scrittore, in Spagna 

ch1

Dopo essersi esibito in concerto all’Auditorium di Girona nello spettacolo “Qu’Art de siècle” accompagnato dal gruppo catalano Cabo San Roque, Vinicio Capossela, in veste di scrittore, presenta all’IIC di Madrid il suo libro Tefteri. Il libro dei conti in sospeso, recentemente tradotto in spagnolo da Miquel Izquierdo e pubblicato dalla casa editrice Minúscula (Tefteri. El libro de las cuentas pendientes).

 

Esposizione “I muri parlano” di Joris Wouters all’IIC di Bruxelles

ch2 

I muri parlano è un progetto artistico di Joris Wouters, realizzato in collaborazione con Kalligrafia, la Società Dante Alighieri di Anversa, Joke van den Brandt e Emiliano Manzillo, con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura (Bruxelles), della Fondazione Italo Zetti (Milano), dell’Enoteca Savini (Anversa) e di Het Schrijf Bedrijf (Anversa). Alle origini del progetto ci sono i muri, i muri che Joris Wouters ha scoperto e fotografato nel corso di infiniti viaggi in Italia, muri corrosi dal tempo, segnati e colorati dall’uomo. A cinquantacinque persone che hanno uno speciale legame con la lingua italiana (scrittori, poeti, traduttori, giornalisti, insegnanti, artisti etc.) Joris Wouters ha proposto di suggerire una parola italiana carica di particolari risonanze e significati. Altrettanti calligrafi, provenienti da tredici Paesi diversi, hanno dato forma scritta a queste parole affinché potessero poi diventare voci dei muri fotografati. Così ogni muro racconta la propria storia, da Genova a Palermo…
In occasione del vernissage della mostra l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, partner del progetto, ha commissionato, a un compositore belga, Loup Mormont, grazie alla collaborazione con Ars Musica, una creazione musicale.

 

Omaggio a Verdi al Reial Cercle Artístic di Barcellona il 24

ch3

A Barcellona, una delle tappe dell’articolato tour internazionale dell’Orchestra dell’Opera Italiana con il progetto “Con Verdi nel Mondo” volto a riportare in numerosi Paesi la musica del grande compositore italiano. L’ambizioso obiettivo è di coniugare al meglio l'amore per la cultura e il rispetto per le tradizioni con la consapevolezza della rapida evoluzione dei linguaggi.

 

Sempre avanti - Concerto del quartetto di Giacomo Lariccia a Bogotà

ch4 

Giacomo Lariccia, dopo le conferenze/concerto tenute in Inghilterra (University College di Londra e Università di Bath) conclude la serie delle sue esibizioni a celebrazione della XV Settimana della lingua italiana nel mondo con un concerto all’Università “Jorge Tadeo Lozano” di Bogotà. La fama del cantautore è anche legata alla battaglia che egli porta avanti da qualche anno per un uso corretto e consapevole dell’italiano, libero da vezzi e mode tanto effimeri quanto ingiustificati. Ne è esempio la canzone “Piuttosto” contro l’uso di “piuttosto che” in senso disgiuntivo.

 

Ricordo del poliedrico artista Herbert Pagani a Tel Aviv

ch5 

A Herbert Pagani è dedicata la mostra “Uno squarcio nel cielo”, a cura di Avi Pedatzur, organizzata al Centro Peres per la pace dall’Associazione degli ebrei libici come evento di chiusura di questa XV edizione della Settimana della Lingua italiana. L’omaggio all’artista è completato dal concerto “Herbert Pagani – la Parola, il Segno, il Canto” con Marco Ferradini (voce e chitarra), Josè Orlando Luciano (pianoforte e fisarmonica). Con la partecipazione speciale di Miriam Meghnagi. Scomparso prematuramente nel 1988, a soli 44 anni, Herbert Pagani, ebreo originario della Libia, fu disegnatore (tra i numerosi libri illustrati, Le Cosmicomiche di I. Calvino), scrittore, poeta, autore di canzoni (celebre la sua “Albergo a ore”) scenografo, apprezzatissimo animatore radiofonico e creatore pubblicitario. Fu contemporaneamente impegnato su più fronti poiché convinto dell’importanza di esplorare tutte le discipline della comunicazione.

 

 “I battiti della notte” al Castello Reale di Varsavia

ch6 

Al Castello Reale di Varsavia, con interpreti Paulina Martini (soprano) e Tomasz Krezymon (pianoforte), l’Istituto Italiano di Cultura ha organizzato la serata poetico-musicale “I Battiti della notte” su versi del poeta Menotti Lerro, le cui liriche sono apparse su importanti riviste letterarie quali “Nuovi Argomenti”, “Gradiva” e “Poesia”.

 


21510
 Valuta questo sito