Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

MV Mercer Street attack: G7 Foreign Ministers’ Statement

Date:

08/06/2021


MV Mercer Street attack: G7 Foreign Ministers’ Statement

Statement from the Foreign Ministers of Canada, France, Germany, Italy, Japan, the United Kingdom and the United States of America and the High Representative of the European Union:

We, the G7 Foreign Ministers of Canada, France, Germany, Italy, Japan, the United Kingdom and the United States of America and the High Representative of the European Union stand united in our commitment to maritime security and the protection of commercial shipping. We condemn the unlawful attack committed on a merchant vessel off the coast of Oman on 29 July, which killed a British and a Romanian national. This was a deliberate and targeted attack, and a clear violation of international law. All available evidence clearly points to Iran. There is no justification for this attack.

Vessels must be allowed to navigate freely in accordance with international law. We will continue to do our utmost to protect all shipping, upon which the global economy depends, so that it is able to operate freely and without being threatened by irresponsible and violent acts.

Iran’s behaviour, alongside its support to proxy forces and non-state armed actors, threatens international peace and security. We call on Iran to stop all activities inconsistent with relevant UN Security Council resolutions, and call on all parties to play a constructive role in fostering regional stability and peace.

************

TRADUZIONE DI CORTESIA

Attacco MV Mercer Street: Dichiarazione dei Ministri degli Esteri del G7

Dichiarazione congiunta  dei ministri degli Esteri di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d'America e dell'Alto rappresentante dell'Unione europea:

Noi, ministri degli esteri del G7 di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d'America e l'Alto rappresentante dell'Unione europea siamo uniti nel nostro impegno per la sicurezza marittima e per la protezione della navigazione commerciale.

Condanniamo l'attacco illegale commesso il 29 luglio a una nave mercantile al largo delle coste dell'Oman, attacco che ha ucciso un cittadino Britannico e un cittadino Rumeno.Questo è stato un attacco deliberato e mirato e una chiara violazione del diritto internazionale. Tutte le prove disponibili indicano chiaramente l'Iran. Non c'è alcuna giustificazione per questo attacco.

In conformità con il diritto internazionale le navi devono poter navigare liberamente. Continueremo a fare del nostro meglio per proteggere tutti i trasporti marittimi, da cui dipende l'economia globale, in modo che sia possibile operare liberamente e senza essere minacciati da atti irresponsabili e violenti.Il comportamento dell'Iran, insieme al suo sostegno a milizie e a forze militari non governative, minaccia la pace e la sicurezza internazionali.

Chiediamo all'Iran di interrompere tutte le attività in contrasto  con le pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e invitiamo tutte le parti a svolgere un ruolo costruttivo nel promuovere la stabilità e la pace nella Regione.


42635
 Valuta questo sito