Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Abu Dhabi: si celebra il 2 Giugno in attesa di Expo2020

Date:

06/03/2021


Abu Dhabi: si celebra il 2 Giugno in attesa di Expo2020

Le celebrazioni per il 75mo anniversario della Repubblica italiana si sono svolte nella sede dell’Ambasciata d’Italia ad Abu Dhabi all’insegna dello slogan “Pronti a ripartire”. Tornati a celebrare la Festa Nazionale in presenza, nel quadro dei protocolli sanitari in vigore, con i rappresentanti delle Autorità locali, del corpo diplomatico e della comunità residente, l’incontro è stata l’occasione per l’Ambasciatore d’Italia, Nicola Lener, di evidenziare il graduale e prudente ritorno alla normalità in Italia e in Europa grazie ai progressi della campagna di vaccinazione e sottolineare l'importanza di un'accelerazione della campagna a livello globale per proteggere e restituire speranza a tutta l'umanità.  

“Non dimentichiamo il passato, soprattutto quello recente, e neanche la nostra storia che è la nostra forza. Ma oggi volgiamo lo sguardo al futuro perché è da qui che vogliamo ripartire” - ha dichiarato l’Ambasciatore Lener. Nel ricordare che l'esperienza della pandemia ha posto in primo piano il ruolo della cooperazione multilaterale nel contrasto alle sfide globali, l’Ambasciatore ha indicato che  EXPO2020 Dubai rappresenterà non soltanto una grande occasione per rafforzare la cooperazione tra l’Italia e gli EAU nella ricerca e nell’innovazione, ma anche la prima opportunità dallo scoppio della pandemia per una riflessione globale tra governi, settore privato, mondo della ricerca e società civile sull'agenda 2030, riflessione alla quale l'Italia sta apportando un forte contributo attraverso la Presidenza del G20 ed il ruolo di co-organizzatrice della COP26. 

Nel corso della serata è stato proiettato un video promozionale sui maggiori centri di ricerca italiani ed è stato reso omaggio anche ad illustri personaggi della storia italiana, a cominciare da Dante Alighieri, di cui quest’anno si celebra il settimo centenario dalla morte, proseguendo poi con Raffaello, Pellegrino Artusi, Amedeo Modigliani, Gianni Rodari e Federico Fellini. A conclusione è stato ascoltato l’inno nazionale suonato dall’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” diretta dal Maestro Riccardo Muti ed intonato dal Coro del Teatro Municipale di Piacenza. 


42053
 Valuta questo sito