Gestione indiretta dei fondi europei (c.d. “cooperazione delegata”)
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Gestione indiretta dei fondi europei (c.d. “cooperazione delegata”)

 

Gestione indiretta dei fondi europei (c.d. “cooperazione delegata”)

Dal 2012 ad oggi, la cooperazione delegata si è consolidata fino a rappresentare un elemento imprescindibile della cooperazione italiana. L’Italia si è attestata tra i primi quattro Stati membri esecutori della cooperazione UE, con evidenti ritorni positivi per il sistema italiano di cooperazione allo sviluppo nel suo complesso, in termini sia di volumi di risorse disponibili per interventi di cooperazione, sia di visibilità politica: in seno alla stessa UE, presso i paesi partner e presso gli altri donatori.

 

Ad oggi la Direzione Generale della Cooperazione allo Sviluppo/DGCS, gestisce un portafoglio di 11 programmi a valere sui fondi UE di azione esterna in paesi prioritari della Cooperazione Italiana, divisi in 5 macro aree:


26012
 Valuta questo sito