Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Giuliano Amato

 

Giuliano Amato
  • Nato a Torino il 13 maggio 1938.
  • Laureato in Giurisprudenza, docente universitario.
  • Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nei due Governi presieduti da Craxi, nell’Esecutivo guidato da Goria è Vice Presidente del Consiglio e, al tempo stesso, Ministro del tesoro. Mantiene il Dicastero anche nel successivo Governo guidato da De Mita.
  • Dal 1989 al 1992 è vice segretario del Partito socialista fino a quando il Presidente della Repubblica Scalfaro gli affida il compito di formare il governo, che entra in carica il 28 giugno 1992.
  • Nel 1994, è nominato presidente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato, incarico che lascia alla fine del 1997.
  • Nel 1998, ritorna al governo con D’Alema con l’incarico di Ministro per le riforme istituzionali, fino al maggio dell’anno successivo quando, a seguito dell’elezione del Ministro Ciampi a Presidente della Repubblica, viene nominato Ministro del tesoro, incarico che conserva anche nel II Governo D’Alema.
  • Nella primavera del 2000, D’Alema rassegna le dimissioni ed è Amato a succedergli alla guida di un governo di centrosinistra. Dal febbraio 2001 assume l’interim del Ministero dell’università e della ricerca scientifica e tecnologica, in sostituzione di Ortensio Zecchino, e dal 6 giugno 2001 l’interim del Ministero degli affari esteri, in sostituzione di Lamberto Dini, nominato Vice Presidente del Senato.
  • Nel gennaio 2002 Amato viene nominato Vice Presidente della Convenzione europea, chiamata a disegnare la nuova architettura istituzionale dell’Unione.

34
 Valuta questo sito