Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Sri Lanka

 

Sri Lanka

Gli interventi italiani dopo lo tsunami del 2004 hanno prodotto un salto di qualità nelle relazioni bilaterali. Tra i progetti realizzati dal Dipartimento della Protezione Civile, quelli della Cooperazione del Ministero degli Esteri e gli interventi promossi da una miriade di enti locali e privati, si stima che il contributo italiano sia stato di circa 100 milioni di euro. Gli interventi realizzati su gran parte delle coste colpite dal maremoto possono dirsi del tutto conclusi, con ricadute molto positive in settori particolarmente qualificanti (costruzione di villaggi, di scuole ed ospedali, donazioni di barche per le comunità di pescatori, progetti di microcredito, etc).
Anche i rapporti economici tra Italia e Sri Lanka hanno fatto registrare una progressiva costante crescita. Secondo i dati ICE- ISTAT, per il primo semestre  2009, il valore totale dell’interscambio tra i due Paesi si è attestato intorno ai 176 milioni di euro con un calo del 9% rispetto all’anno precedente ed un  saldo della bilancia commerciale pari a – 74 milioni di Euro. Questi dati confermano un trend avviatosi nel 2005, che vede le esportazioni italiane non riuscire al tenere il passo con le importazioni dallo Sri Lanka, con un’inversione di tendenza rispetto agli anni fino al 2004.

Malgrado la conclusione, nel maggio 2009, delle ostilità che hanno contrapposto per 26 anni il Governo dello Sri Lanka all’LTTE (movimento indipendentista Tamil), la situazione sul terreno suscita ancora preoccupazioni relative principalmente alle condizioni degli sfollati ed agli standard di rispetto dei diritti umani nel Paese. Il nostro rapporto con Colombo, nel quadro dell’azione condotta dall’UE, mira quindi a contribuire all’avvio di un processo di riconciliazione durevole, che porti ad una soluzione politica pienamente inclusiva e consensuale che tenga in considerazione i legittimi interessi di tutte le comunità dello Sri Lanka.


446
 Valuta questo sito